Appuntamento per il pubblico sabato 5 ottobre 2019 con laboratori, degustazioni e visite al pastificio. Il laboratorio di Mauro Secondi, divenuto un punto di riferimento nella produzione della pasta artigianale, il 5 ottobre 2019 compie trentaquattro anni di attività e, per l’occasione, presenta il nuovo Raviolo “34” e organizza degli appuntamenti ad hoc dedicati alla pasta.

Il Raviolo limited edition

L’ultima creazione del laboratorio di via delle Alzavole, disponibile solo in degustazione e non in vendita durante gli appuntamenti del 4 e il 5 ottobre, è il raviolo 34 ripieno di friggitello fermentato e ricotta di pecora.

Chi è Mauro Secondi?

Dal 1985 Secondi lavora con dedizione per valorizzare il territorio, promuovere i prodotti locali, sostenere le micro imprese, puntare sulla genuinità e sulla freschezza dei prodotti. Nella sua pasta c’è tanta tradizione ma anche continua ricerca, studio e sperimentazione nel tentativo di creare prodotti sempre migliori: sani, naturali e di alta qualità.

Gli eventi speciali per un compleanno speciale:

Per celebrare il genetliaco professionale, il Pastificio Secondi ha programmato una serie di attività rivolte alla stampa ma anche a grandi e piccoli appassionati di pasta artigianale.

Si parte venerdì 4 ottobre con “Mani in pasta” un gioco a coppie, dedicato alla stampa. Un gruppo di giornalisti, supportato dal Maestro Mauro Secondi e dal suo team, dovrà cimentarsi nella realizzazione di un raviolo, partendo dalla scelta delle materie prime e del condimento fino alla cottura. A seguire la degustazione del 34, il raviolo limited edition creato appositamente per rendere omaggio a questa importante ricorrenza.

Sabato 5 ottobre, sarà la volta del laboratorio gratuito per famiglie “Imparando impastando”. Dalle ore 9.30 alle 10.30 e dalle 11.30 alle 12.30, i bambini accompagnati da un genitore impasteranno le fettuccine e non solo; “Imparando impastando” sarà un’attività ludica e formativa per avvicinare i più piccoli all’arte della pasta e non solo. Fare la pasta vuol dire, infatti, rievocare la tradizione e unire la famiglia attorno allo stesso tavolo. I posti per il laboratorio “Imparando Impastando” sono limitati per partecipare è necessaria la prenotazione.

La giornata non poteva concludersi che a tavola. Infatti dalle ore 13.00 alle 14.30 il Pastificio Secondi organizzerà, su prenotazione, un pranzo esclusivo dall’antipasto al dolce dove sarà protagonista la pasta. Il menu si apre con i Ravioli al limone fritti da assaggiare con tre salse diverse: Fonduta di pomodoro alla “Antonio Chiappini”, Bisque di gamberi rosa, e Crema di Zucca. A seguire lo Spaghettone trafilato in bronzo aglio, olio e peperoncino, le Conchiglie trafilate in bronzo con ragù dell’orto aromatizzato alla maggiorana ed origano, la Lasagna con ragù di maiale nero, erbe aromatiche (timo, ginepro ed alloro), Calvados e mele verdi. A chiusura la Ricotta con frutta candita e petali di sfoglia.

Tutte le erbe aromatiche provengono dall’Orto Urbano del Pastificio Secondi, uno spazio dedicato alla coltivazione di erbe aromatiche, ortaggi, piante rare ma anche di ‘erbacce’ da rivalutare e usare all’interno delle preparazioni.

Al termine del pranzo, dalle ore 15.00 fino al calar del sole, tutti i presenti potranno visitare il Pastificio Secondi e degustare gratuitamente, solo per questa giornata, il raviolo 34.

Per prenotare il laboratorio gratuito “IMPARANDO IMPASTANDO” e il pranzo degustazione (prezzo a persona 20 euro, incluso un calice di vino) chiamare il numero: 338 3305755 oppure mandare una mail a: info@pastificiosecondi.it

Valentina Franci, com.unica 3 ottobre 2019

Share This: