Con la pubblicazione del bando per la raccolta di progetti congiunti di ricerca per il 2019, Italia e Israele rinnovano il loro impegno di cooperazione scientifica e tecnologica nel settore industriale. Il Bando si iscrive nell’ambito dell’Accordo di Cooperazione nel campo della Ricerca e dello Sviluppo Industriale, Scientifico e Tecnologico tra Italia e Israele.

Per il Bando industriale, l’Ufficio IX della Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese del MAECI e l’Israel-Europe R&D Directorate (ISERD), in rappresentanza della Israel Innovation Authority, hanno stabilito che i temi dei progetti di ricerca congiunti dovranno rientrare nelle seguenti aree: medicina, biotecnologie, salute pubblica e organizzazione ospedaliera; agricoltura e scienze dell’alimentazione; applicazioni dell’informatica nella formazione e nella ricerca scientifica; ambiente, trattamento delle acque; nuove fonti di energia, alternative al petrolio e sfruttamento delle risorse naturali; innovazioni dei processi produttivi; tecnologie dell’informazione, comunicazioni di dati, software, sicurezza cibernetica; spazio e osservazioni della terra; qualunque altro settore di reciproco interesse.

Possono partecipare sia soggetti industriali che soggetti non industriali secondo i criteri previsti dal Bando. I progetti approvati potranno essere finanziati fino al 50% dei costi di ricerca e sviluppo, ritenuti congrui in fase di valutazione, e documentati. Le candidature dei progetti dovranno pervenire entro il 22 ottobre alle 17.00 (ora italiana), tramite PEC, all’indirizzo e-mail dgsp09.pec@cert.esteri.it. In Israele la domanda di partecipazione dovrà essere ricevuta mediante email e in formato PDF entro il 22 ottobre, ore 23.59 locali, all’indirizzo ran@iserd.org.il.

Per informazioni è possibile scrivere all’indirizzo e-mail accordo.italiaisraele@esteri.it.

(com.unica, 19 giugno 2018)

Share This: