Importante presenza italiana alla decima edizione del Festival dell’innovazione “Digital Life Design” che si è tenuto a Tel Aviv. Nell’ambito dell’iniziativa, volta allo scambio di idee innovative per uno sviluppo sostenibile, focalizzata sul settore delle nuove tecnologie, grazie all’Ambasciata d’Italia e all’ICE, una delegazione di 12 startup italiane e due incubatori operanti in diversi settori dell’alta tecnologia hanno potuto interagire con i rappresentanti di controparti israeliane governative, accademiche e private per future collaborazioni.

Al Festival hanno partecipato aziende e università israeliane e internazionali, nonché oltre 350 importanti multinazionali del settore ICT. Nell’area della Fiera è stata allestita una “Start-up Boulevard”, un’area completamente dedicata a stand espositivi, in cui le start-up coinvolte hanno avuto l’opportunità di farsi conoscere e presentare i loro progetti ad aziende e investitori internazionali.

All’Italia è stato dedicato un padiglione di 70 metri quadri, risultato il più affollato per numero di espositori. Particolarmente interessante è risultata poi la tavola rotonda organizzata dall’ICE, con il supporto dell’Ambasciata, alla quale hanno preso parte esponenti delle istituzioni israeliane e del settore privato.

Nell’occasione le dodici start-up italiane presenti al festival hanno avuto modo di presentare i loro progetti e i loro obiettivi. Il convegno è stato chiuso dall’intervento dell’Ambasciatore Gianluigi Benedetti che ha sottolineato i punti di interesse comune tra le aziende dei due Paesi per auspicabili ulteriori collaborazioni future, sia in campo scientifico che industriale, sulla scia di quanto fatto nella cornice dell’Accordo bilaterale di Collaborazione Industriale, Scientifica e Tecnologica.

com.unica, 2 ottobre 2019

Share This: