In occasione dell’uscita de Gli ipocriti (Chiarelettere), secondo romanzo di Eleonora Mazzoni, mercoledì 21 ottobre alle ore 18 alla libreria Ibs di Via Nazionale 254-255 dialogheranno insieme all’autrice i giornalisti Marco Politi e Simona Maggiorelli.

Leggerà alcune pagine Anita Caprioli. “Non so perché, i miei ridono solo fuori di casa, mai dentro”: il libro racconta l’inautenticità di una famiglia perbene attraverso gli occhi della figlia adolescente. Manu ha quindici anni e mezzo, non è bella, si considera un po’ sfigata, non si trucca, non porta minigonne e fa parte, insieme ai genitori, di un gruppo cattolico carismatico e intransigente che a volte le va stretto, ma è sempre meglio del mondo che c’è fuori. Manu non è come molte sue coetanee, che sanno cosa vogliono e come si fa a stare con i ragazzi. Lei no. Un pomeriggio apre un cassetto di suo padre e trova una confezione di preservativi. Comincia allora a spiarlo, scoprendo la sua vita segreta. Ecco com’è il vero mondo degli adulti. Manu smette di credere nelle parole vuote di don Ettore, negli insegnamenti finti di suo padre Amedeo, nelle impacciate dimostrazioni d’affetto della madre Sara, nel rovinoso tentativo d’amore con Sam. Meglio l’irriverenza della sorella Valeria o la superficialità simpatica e sgangherata della compagna di classe Linda. Soprattutto quando un evento imprevisto rimescola ulteriormente le carte.

“Gli ipocriti” è un romanzo che entra dentro gli umori, i dubbi e le ribellioni di un’adolescente alla ricerca della sua identità. E ci consegna un ritratto vivido e sincero di una famiglia religiosa e ipocrita dove Dio, così a lungo evocato, è lontanissimo, e le miserie e le debolezze umane sono alla fine il punto di partenza che permette a tutti i personaggi di ricomporre il proprio destino.

(Rino Bianchi/com,unica 21 ottobre 2015)

Share This: