Frena la Fiorentina nel big match del San Paolo, che rilancia il Napoli di San Siro. Perentoria l’ascesa dei partenopei con Lorenzo Insigne, autore del sesto gol in A in questa stagione: record personale già battuto a ottobre. Accanto allo scugnizzo c’è il solito Higuain che raddrizza la partita dopo il lampo di Kalinic. Partita bella e intensa tra quelle che sono senz’ombra di dubbio le squadre più squadre di questo campionato.

A braccetto con il Napoli, a quota 15, c’è il Sassuolo. I neroverdi stendono la Lazio e la agganciano in classifica, evitando che i biancocelesti raggiungano la Fiorentina in vetta alla classifica. Un passo indietro l’Atalanta, abbattutasi come un carro armato sul Carpi (splendido il gol di Gomez direttamente da calcio d’angolo). Lo stop dei Viola fa felice la Roma: tris dei giallorossi all’Empoli nell’anticipo e meno uno dalla vetta, aspettando il posticipo Inter-Juventus che potrebbe riconsegnare il primato alla squadra di Mancini. Piccoli passi avanti per il Milan, raggiunto dal Torino e tremante nel finale, e il Palermo. Un gol di Vazquez inguaia il Bologna e Delio Rossi. Rossoblù soli in fondo alla classifica e tecnico a rischio. Solo un punto per le veronesi: il Chievo si arrende al 93esimo al Genoa, al Verona non basta Pazzini per superare l’Udinese. Acuto del Frosinone contro la Sampdoria: uno-due stordente in tre minuti e blucerchiati al tappeto. Si chiude a reti bianche il derby d’Italia numero 165.

A San Siro il posticipo dell’ottava giornata tra Inter e Juventus finisce 0-0 con un palo per parte. Resta, quindi, un tabù la supersfida al Meazza con la Vecchia Signora per i nerazzurri. L’ultimo successo milanese in casa contro i bianconeri è datato addirittura 16 aprile 2010. Un tempo per parte, acceso dai legni colpiti da Brozovic e Khedira. I nerazzurri  di Mancini  restano dietro alla Fiorentina capolista.  Il migliore in campo a San Siro è Barzagli, mentre deludono Evra e Zaza: prestazione discutibile di Pogba, tra i nerazzurri spiccano Brozovic e Jovetic con Icardi che viene lasciato troppo solo.

(Pino De Carolis/com.unica, 18 ottobre 2015)

 …………….

TORINO-MILAN 1-1: 63’ Bacca, 73’ Baselli. Ammoniti: Bovo, Gazzi, Baselli (T); Diego Lopez, Romagnoli, Kucka, Bonaventura  (M)

ROMA-EMPOLI 3-1: 56’ Pjanic, 59’ De Rossi, 69’ Salah, 75’ Buechel.  Ammoniti: Pjanic (R); Diousse (E)

BOLOGNA-PALERMO 0-1: 23’ Vazquez.  Ammoniti: Rizzo (B); Struna, Hiljemark, Rispoli (P)

ATALANTA-CARPI 3-0: 7’ Pinilla, 43’ Gomez, 63’ Cigarini (rig) Ammoniti: Grassi (A); Fedele, Cofie, Bubnjic (C)

FROSINONE-SAMPDORIA 2-0: 53’ Paganini, 55’ Dionisi.  Ammoniti: Blanchard, Dionisi (F); Zukanovic, Ivan, Moisander, Carbonero (S)

GENOA-CHIEVO 3-2: 1’ Paloschi (Meggiorini), 13’ Pavoletti, 17’ Gakpe (Laxalt), 77’ Pellissier (Mattiello), 93’ Tachtsidis (Ntcham) Ammoniti: De Maio (G); Castro, Pepe (C) Espulsi: Dzemaili (G)

NAPOLI-FIORENTINA 2-1: 46’ Insigne, 72’ Kalinic, 75’ Higuain. Ammoniti: Jorginho, Koulibaly, El Kaddouri (N); Badelj, Astori, Roncaglia (F)

SASSUOLO-LAZIO 2-1: 7’ Berardi (rig), 60’ Missiroli, 67’ Felipe Anderson.  Ammoniti: Sansone (S); Lulic, Milinkovic-Savic, Cataldi, Mauricio (L)

VERONA-UDINESE 1-1: 41’ Pazzini (rig), 84’ Thereau. Ammoniti: Marquez, Hallfredsson (V); Wague, Felipe (U)

INTER-JUVENTUS 0-0

Classifica
Fiorentina 18; 
Roma, Inter 17; Napoli, Sassuolo, Lazio 15; Torino, Atalanta 14; Chievo 12; Sampdoria 11; Genoa, Palermo, Milan 10; Juventus 9; Udinese 8; Frosinone, Empoli 7; Verona 5; Carpi 5; Bologna 3.

Share This: