Il volume (Mind Edizioni) presenta dodici saggi di grande attualità dei migliori esperti internazionali, a cura di Enrico Sassoon

Gli allarmi degli scienziati che ci ammoniscono sull’imminenza di danni irreversibili all’ambiente, con potenziali catastrofi in termini di cambiamento climatico dovuto alla concentrazione di gas serra nell’atmosfera e conseguente riscaldamento globale, si susseguono con frequenza e intensità crescenti. Secondo le Nazioni Unite abbiamo davanti circa 12 anni, o comunque non più di 20, per prendere provvedimenti che ci consentano di evitare il peggio.

Ma cosa possono e devono fare gli Stati, le imprese e i cittadini di fronte a queste preoccupanti minacce?

La sfida planetaria”, una raccolta di saggi di alcuni dei massimi esperti mondiali, non si limita alle analisi ma fornisce risposte articolate soprattutto per quanto riguarda l’esigenza di adottare soluzioni globali per problemi globali. Indica anche le strade da seguire per le imprese di ogni tipo, comprese quelle che producono e distribuiscono energia, per affrontare i loro specifici problemi e dare un contributo decisivo alla salvaguardia dell’attività economica coniugandola in modo sostenibile con i temi sociali e ambientali.

Un volume di estrema attualità che evita gli approcci generici così diffusi e indica strade concrete e praticabili. Molti dei saggi qui pubblicati sono apparsi nei mesi scorsi su Harvard Business Review Italia e fanno parte del Progetto Macrotrends che la rivista porta avanti da alcuni anni col contributo di decine di esperti delle imprese, del mondo accademico e di quello della consulenza ai massimi livelli.

Il volume, con una introduzione di Enrico Sassoon, presenta dodici saggi di grande attualità dei migliori esperti internazionali di energia, risorse, demografia e ambiente. Tra gli autori, Jeffrey Sachs, Enrico Giovannini, Francesco Starace, Mark Esposito, Marco Alverà, Stefano Venier, Vittorio Chiesa e Carlo Alberto Pratesi.

Con “La sfida planetaria” continua a crescere il numero dei titoli della collana Harvard Business Review Italia” pubblicati da Mind Edizioni. “Harvard Business Review”, fondata 85 anni fa dalla prestigiosa Università americana di Harvard (Boston), è la più importante rivista di business e management a livello mondiale, pubblicata in dieci edizioni nazionali (Cina, Russia, Giappone, Germania ecc.), tra cui quella in lingua italiana diretta da Enrico Sassoon.

Dal 2016 la rivista ha affidato a Mind Edizioni la pubblicazione in forma di libro di testi su argomenti importanti e attuali, come l’innovazione digitale, le nuove strategie aziendali, il marketing nell’era dei social media, la diversità, la leadership, la vendita ecc. con le più grandi firme dell’ateneo americano come Michael Porter, Chan Kim, Renée Mauborgne, Heidi K. Gardner, Herminia Ibarra, Marco Iansiti, James E. Heppelmann, Brent Adamson, Linda A. Hill, Clayton Christiensen, Ellen Langer e molti altri e le prefazioni di autorevoli manager e accademici italiani tra i quali Bruno Lamborghini, Patrizia Grieco, Umberto Bertelè, Andrea Granelli, Stefano Venturi, Carlo Alberto Pratesi, Donato  Iacovone, Alessandro Di Fiore, Carlo Alberto Carnevale Caffè, Odile Robotti.

È un grande prestigio per noi essere gli editori librari in Italia dei grandi autori della Harvard Business Review, straordinario ponte tra la formazione accademica e la realtà delle aziende” afferma la direttrice editoriale di Mind Edizioni Rosamaria Sarno, che aggiunge: “I titoli coprono tutti i temi e le aree del management d’impresa e i lettori rappresentano l’élite della business community: imprenditori, manager, consulenti, professionisti, ma anche studenti e docenti di università e master”.

com.unica, 29 novembre 2019

Share This: