Mentre trova conferme la pista del terrorismo dietro lo schianto dell’aereo russo nel Sinai, decine di migliaia intanto i turisti  sono bloccati a Sharm el Sheikh dopo la sospensione dei voli decretata dalle compagnie aeree inglesi come misura cautelativa. Una strada seguita anche dalla Lufthansa.

(com.unica, 6 novembre 2015)

Share This: