Infuria da due giorni a Beirut una protesta per denunciare l’incapacità del governo di trovare una soluzione al problema dei rifiuti che stanno invadendo la città, che ha portato a scontri con le forze dell’ordine, con un morto e oltre 400 feriti.

Le proteste si sono trasformate in manifestazioni contro l’inettitudine e la corruzione del governo, paralizzato dalle rivalità interne aggravate dal conflitto in Siria, e che ora rischia di crollare per le dimissioni minacciate dal primo ministro Tamam Salam.

In tale ambito il “Fatto Quotidiano” ripercorre la storia dell’organizzazione terroristica Hezbollah, fondata con una missione antisraeliana, che oggi su mandato dell’Iran sostiene e finanzia Assad in funzione anti Isis.

(com.unica, 25 agosto 2015)

Share This: