[ACCADDE OGGI]

Una morte orrenda e improvvisa per 12 ragazzi quindicenni che quel mattino di 26 anni fa erano a scuola, la loro scuola, l’Istituto Tecnico Salvemini di Casalecchio di Reno in provincia di Bologna. La morte arrivò dal cielo alle 10,30 di quel tragico mattino del 6 dicembre del 1990.

Un Aermacchi MB-326 dell’Aeronautica Militare in volo di addestramento e proveniente da Verona perse il controllo, si dirà per un guasto tecnico, e precipitò colpendo in pieno la scuola di Casalecchio e particolarmente la 2°A, la classe di quei ragazzi che in quel momento erano a lezione di lingua tedesca. Fu una strage che oltre ai poveri ragazzi uccisi ferì quasi cento persone alcune delle quali in modo permanentemente invalidante.

Il pilota dell’aereo ed unico membro dell’equipaggio si salvò miracolosamente proiettandosi fuori dall’abitacolo mentre il velivolo proseguì la sua rotta criminale verso il tragico destino di quei poveri ragazzi che non fecero più ritorno alle loro case. Alcuni di loro all’uscita della scuola si sarebbero fermati per comprare gli ultimi addobbi occorrenti per il Natale imminente. Un Natale che sarà molto triste per quelle povere famiglie che aspetteranno invano il ritorno dei loro ragazzi. Seguirono come di rito i processi alla ricerca del responsabile o dei responsabili. Alla fine la colpa sarà del maledetto e vigliacco destino. Oggi la scuola di Casalecchio, l’Istituto Tecnico Salvemini, non esiste più. Al suo posto è stata costruita la Casa della Solidarietà.

(Franco Seccia/com.unica 6 dicembre 2017)

Share This: