La Fiorentina batte il Bologna con un rigore messo a segno da Kalinic. Domani tocca alla Roma sul campo dell’Empoli.

La sfida scudetto tra Juve e Napoli la decide il Pipita, secondo le aspettative, da campione. Il gol di Higuain alla sua ex squadra era forse il momento più atteso di questa sfida. E il Pipita ci ha messo 70′ per bucare la rete di Reina, per poi non esultare. Abbracciato dai compagni Higuain ha allargato le braccia quasi in segno di scusa. Bruttina anzi che no, ma cinica quanto basta la Vecchia Signora del calcio italiano si porta a più sette dal Napoli e aspetta il risultato di Empoli per sapere se la Roma le rimane ancora con il fiato sul collo. Lenta e non prestante a centrocampo, piuttosto bloccata la squadra di Allegri costruisce poche occasioni mentre il Napoli si è fatto preferire sul piano della manovra. Però, come sempre, la Juve ha mostrato l’efficacia della grande squadra. Le reti tutte nella ripresa. Bianconeri in vantaggio al 5’ con Bonucci che in area raccoglie al volo una maldestra svirgolata di Ghoulam. Provvisorio pareggio dei partenopei con Callejon (9’). Infine gol-vittoria di Higuain al 25’.  Ora la Juventus ha 27 punti in campionato, ed è sempre prima, mentre il Napoli è rimasto a 20 (terzo, ma con una partita in più rispetto alle dirette concorrenti Milan e Lazio).

Vittoria in trasferta per la Fiorentina nel primo anticipo dell’undicesima giornata di Serie A. I ragazzi di Paulo Sousa hanno vinto 1-0 sul campo del Bologna grazie ad un ottimo primo tempo capitalizzato da Kalinic dal dischetto al 31′. Nell’occasione il Bologna rimane in dieci per l’espulsione di Gastaldello e nella ripresa non arriva la reazione decisa per agguantare il pareggio. Prima del gol sfortunato Ilicic con un palo e una traversa.

(Francesco Buono/com.unica 29 ottobre 2016)

Share This: