Novak Djokovic trionfa al torneo del Roland Garros di Parigi battendo in finale lo scozzese Andy Murray (numero 2 del ranking mondiale) con il punteggio di 3-6, 6-1, 6-2, 6-4 in poco più di tre ore di gioco.

Per il serbo è il primo successo in carriera nel torneo parigino, l’unico dello Slam che mancava al suo invidiabile palmarès. Ce l’ha fatta dopo aver sfiorato il successo nel 2012, nel 2014 e nel 2015 quando uscì sempre sconfitto in finale. Djokovic diventa anche il primo, dopo Rod Laver nel 1969, a conquistare i quattro major del grande Slam di fila, dopo essere stato battuto lo scorso anno proprio a Parigi dal sorprendente Stan Wawrinka. Con la vittoria odierna entra anche a far parte della ristretta elite dei fuoriclasse che hanno centrato i quattro titoli più importanti nell’arco della loro carriera: oltre a Laver anche Budge, Fred Perry, Roy Emerson, Andre Agassi, Roger Federer e Rafa Nadal.

Un tocco di Italia a fine partita: a premiare il serbo con la Coppa dei Moschettieri è stato chiamato Adriano Panatta, a 40 anni dalla sua storica vittoria in finale contro Harold Solomon.

In campo femminile si è imposta la 22enne Garbine Muguruza, che ha sconfitto a sorpresa nella finale disputata ieri la favorita numero uno del mondo Serena Williams con il punteggio di 7-5, 6-4. Per la giovane spagnola è il primo successo in carriera in un torneo dello Slam.

(com.unica, 5 giugno 2016)

Share This: