Vincenzo Nibali conclude il lavoro che aveva iniziato ieri, rimontando gli ultimi secondi dalla maglia rosa e aggiudicandosi il secondo Giro d’Italia in carriera. Come previsto la corsa si é animata sulla penultima ascesa e lì il campione siciliano e con moglie ciociara dà il massimo per staccare Esteban Chaves e conquistare il comando della classifica generale. 

La tappa la vince l’estone Taaramae, in fuga sin dalle prime battute, mentre ancora sugli scudi i corridori Astana. Scarponi e Kangert sono stati fondamentali per Nibali nel fiaccare la resistenza degli avversari e per proteggerlo dalle raffiche  di vento in cima al Colle della Lombarda. E’ il sigillo sulla corsa più sofferta della sua carriera. Nibali ha fatto la differenza sul Colle della Lombarda dove ha staccato il colombiano Esteban Chaves (Orica Green Edge), che ha alzato bandiera bianca, arrendendosi alla superiorità dello ‘squalo’ dello Stretto.

Nella classifica generale ora Nibali guida con 51″ su Chaves. Domani 21esima e ultima frazione, la Cuneo-Torino di 163 km, tradizionale passerella per i velocisti. Una folla di appassionati ha preso d’assalto gli ultimi chilometri della salita che conduce al santuario mariano di Sant’Anna di Vinadio, arrivo della 20/a tappa del Giro d’Italia, partita da Guillestre, in Francia, e lunga 134 chilometri.

(Francesco Buono /com.unica, 28 maggio 2016)

Share This: