Il Rolfing si sviluppò negli Stati Uniti negli anni ’40 e ’50 del ventesimo secolo, grazie agli studi della dottoressa Ida Pauline Rolf. L’Integrazione Strutturale Rolfing è un metodo di lavoro corporeo che condivide una visione olistica della persona, mirando a ristabilire armonia ed equilibrio attraverso la manipolazione, l’educazione al movimento e riallineando una postura corretta. Gli obiettivi del Rolfing sono l’aumento del benessere individuale, ottenere un movimento più fluido ed elastico, migliorare la coscienza del proprio corpo.

La dottoressa Ida Rolf nacque a New York, nel Bronx, il 19 maggio 1896 e studiò biochimica presso la Columbia University. Quando concluse i suoi studi nel 1920 era una delle prime donne con un dottorato in biochimica, titolo che la portò a lavorare alla Rockefeller University per dodici anni. In qualità di scienziata ha compiuto ricerche soprattutto sulle proprietà del tessuto connettivo umano. Per risolvere i problemi di salute propri e quelli dei suoi familiari, studiò per venti anni lo yoga, l’omeopatia, l’osteopatia.

Intorno agli anni ’40 sviluppò una teoria secondo la quale, con una serie di movimenti e manipolazioni, si potesse cambiare la struttura umana grazie alla plasticità dei suoi tessuti, e intervenire quindi su alcuni disturbi fisici cronici. Nella metà degli anni ’60, curò per lungo tempo Fritz Perls, l’ideatore della Gestalt, il quale la invitò a lavorare per l’Esalen Institute a Big Sur, in California. Da quel momento il Rolfing, come fu battezzato il suo metodo, si diffuse negli Stati Uniti. Nel 1973 Ida Rolf fondò il Rolf Institute of Structural Integration (RISI) a Boulder, in Colorado, dove avviò una scuola di professionisti detti rolfer. I fautori della terapia rolfing sostengono che i pazienti possano migliorare la postura, aumentare in altezza e muoversi meglio in seguito alle correzioni delle alterazioni del tono e della consistenza dei tessuti molli. Il suo impiego è suggerito in un’ampia varietà di condizioni mediche, anche di disabilità cronica (mal di schiena, artrosi, problemi posturali…).

Nel 2004 una rivista scientifica pubblicò una ricerca sul metodo Rolfing, evidenziandone la carenza di scientificità che ne dimostrasse l’ efficacia e la mancanza di controlli sul decorso clinico. In occasione del compleanno di Ida Rolf, e per tutto il mese di maggio, è tradizione che i rolfer di tutto il mondo aprano il loro studio per far conoscere questo metodo anche ai bambini. Sabato 14 maggio, a Roma, presso il Centro Olistico “La Città della Luce”, adulti e bambini potranno usufruire di un trattamento gratuito di trenta minuti. La prenotazione è obbligatoria.

(Nadia Loreti/com.unica, 14 maggio 2016)

Share This: