I pronostici della vigilia sono stati rispettati e Sadiq Khan è a un passo dall’elezione a nuovo sindaco di Londra. Mentre vengono conteggiate le ultime schede il candidato laburista musulmano, figlio di immigrati pakistani, può contare su un vantaggio di 9 punti percentuali sul rivale conservatore Zac Goldsmith, figlio del finanziere sir James Goldsmith e della aristocratica angloirlandese lady Annabel Vane-Tempest-Stewart.

In alcuni quartieri di Londra la percentuale di abitanti musulmani è altissima, come a Tower Hamlets o Newham (quasi metà dei residenti), ma Sadiq Khan ha vinto anche in zone come Ealing (16,1%) e Southwark (11,6%), ma soprattutto a Lambeth, dove i cittadini di origine musulmana sono appena il 4,5%.

In queste elezioni amministrative il partito di Jeremy Corbyn tiene a fatica nel complesso in tutta l’Inghilterra, dove conserva tutti i consigli comunali chiave, ma perde dei consiglieri a vantaggio dell’Ukip di Nigel Farage. A metà spoglio, i laburisti mantengono 40 consigli locali perdendone solo uno, mentre i Tory di David Cameron ne conquistano 19 perdendone due e il Libdem di Tim Farron ne guadagnano due.

I laburisti hanno fatto registrare invece una nuova pesante sconfitta in Scozia: ora i socialisti sono addirittura terzi, dietro gli indipendentisti dell’Snp, saldamente in testa, e persino alle spalle dei Conservatori.

(com.unica, 6 maggio 2016)

Share This: