Bologna-Torino ha aperto la 33a giornata di questo ennesimo spezzatino di serie A strappando i tre punti al Bologna di Donadoni. Con un calcio di rigore al terzo minuto di recupero segnato da Belotti il Torino sbanca il Dall’Ara 1-0 e piega il Bologna, conquistando il terzo successo consecutivo e assicurandosi la salvezza quasi aritmeticamente. Partita povera di emozioni, con i rossoblù che colpiscono un palo con Giaccherini e cadono nel finale, proseguendo nel momento no (ottava partita di fila senza vittorie, quarta sconfitta nelle ultime cinque). Il Carpi stravince la gara della speranza e adesso la pressione è sulle rivali della zona B: questo scatto clamoroso nelle dimensioni può rivelarsi il guizzo salvezza. La vince in 60’’, cioè fra il 49’ e il 50’ del primo tempo, rimontando un Genoa andato in vantaggio al primo tiro in porta (34’ Dzemaili serve un assist d’oro a Pavoletti) e che al 46’ aveva perso un uomo (Izzo) per doppio giallo e al 47’ si era divorato il 2-0 con Cerci. Il Carpi balza a quota 31 a +3 sul Palermo e a + 4 sul Frosinone, mentre il Genoa, anche se tecnicamente salvo, fa un deciso passo indietro rispetto alle prestazioni delle ultime settimane. Inter – Napoli 2-0, Icardi e Brozovic chiudono il campionato e la Juve ringrazia. A San Siro gli azzurri cadono contro i padroni di casa in grande spolvero, pace fatta tra Sarri e Mancini dopo le ruggini dell’andata. Al 3′ i nerazzurri sbloccano il match con un gol di Icardi nato da una posizione sospetta, il Napoli prova a ricostruire ma al 43′ arriva la doccia fredda del raddoppio di Brozovic.

Nella ripresa la squadra di Sarri tenta la rimonta ma la mancanza di Higuain si sente eccome ed il solo Gabbiadini non impesierisce Murillo e Miranda. I cambi non modificano più il risultato e domani la Juventus, in casa con il Palermo, può allungare a +9 mettendo una pesante ipoteca sullo scudetto.

(Nadia Loreti/com.unica 16 aprile 2016)

Share This: