Manager, intellettuali, professori universitari, giornalisti, cantanti e attori. Ebrei o colpevoli di vicinanza al mondo ebraico e Israele.

La delirante lista stilata dal sito Radio Islam, giacente sul web da molti anni, riceve in queste ore le attenzioni della Procura di Roma. Ieri infatti è stato aperto un fascicolo e tra i reati ipotizzati, per il momento contro ignoti, vi sono minaccia e diffamazione, con l’aggravante dell’odio razziale.

Numerose le reazioni all’inquietante iniziativa. Dai vertici della Federazione Nazionale della Stampa Italiana alla presidente della Comunità ebraica romana Ruth Dureghello. Sorprende però che venga presentata come una novità assoluta da molti quotidiani, trattandosi di un elenco con informazioni e profili estremamente datati.

(com.unica, 18 dicembre 2015) 

Share This: