Sarà accusato di tentativo di omicidio plurimo in relazione con un’impresa terroristica, Ayoub El Khazzani, il marocchino di 25 anni responsabile dell’attacco sventato sul treno Amsterdam-Parigi.

Il Procuratore della Repubblica di Parigi François Molins che ha aperto l’indagine su di lui, ha dichiarato che sul treno è stata evitata una vera e propria carneficina perché El Khazzani era armato fino ai denti: la polizia ha ritrovato infatti un fucile d’assalto AKM fabbricato nella Germania Est con 270 munizioni, una pistola Luger, un cutter e una bottiglia contenente benzina. In carcere El Khazzani ha negato qualsiasi finalità di terrorismo sostenendo che avrebbe solo voluto fare una rapina prima di saltare dal treno. Ma per Molins si tratta di affermazioni fantasiose e non ci sono dubbi circa la matrice jihadista: le tracce della connessione internet documentano infatti che lo stesso giorno dell’attacco sul treno il giovane abbia visionato un file audio su youtube in cui venivano esortati i fedeli a combattere in nome del Profeta.

Intanto oggi il quotidiano “Liberation” riporta che El Khazzani, prima di far ritorno in Francia ha vissuto per sette anni a El Saladillo, un quartiere povero della città spagnola di Algesiras, 130 mila abitanti, importante porto che si affaccia sul golfo di Gibilterra. Qui è passato dal traffico di droga a uno stile di vita sempre più solitario e dedito alla preghiera. Ed è proprio in una moschea di questa città che, secondo il procuratore Molins, il giovane marocchino avrebbe maturato la sua conversione allo jihadismo, passando attraverso un lento processo di radicalizzazione della sua fede.

L’imam di questa moschea Kamal Cheddar è stato uno dei pochi a parlare e ha confermato all’inviato del quotidiano francese questa misteriosa trasformazione: “Non abbiamo mai parlato di religione insieme. Sembrava più immerso nel suo mondo, si comportava un autistico. Dopo mesi improvvisamente ha iniziato a recitare il Corano con attenzione, come uno studente modello dell’Islam”.

(com.unica, 26 agosto 2015)

Share This: