Una grandissima Italia quella ammirata oggi sul parquet del Palazzetto di Lille contro Israele, letteralmente travolta con il punteggio di 82-52. Gli azzurri così approdano ai quarti di finale dei campionati europei e torneranno in campo mercoledì (sempre a Lille) per sfidare la vincente di Lituania-Georgia. Due squadre sulla carta largamente alla portata dell’Italia, soprattutto se i nostri saranno capaci di mantenere la concentrazione e la grinta con cui hanno affrontato la squadra israeliana. Oltretutto vincere la prossima partita significherebbe non solo arrivare in semifinale ma anche garantirsi la partecipazione al torneo olimpico del prossimo anno.

Per tornare alla gara di oggi, gli azzurri hanno mostrato, soprattutto a partire dal terzo quarto un mix perfetto di classe e determinazione, dominando in lungo e in largo la partita. Solo nel secondo periodo gli azzurri hanno stentato leggermente, permettendo a Israele un lieve recupero e tornare a -4 (30-26) grazie a una tripla di Mekel (il migliore degli avversari), ma poi saranno prima Gentile e successivamente Aradori a portare il risultato sul 40-30 prima dell’intervallo. Sontuosa la prova in particolare di Alessandro Gentile, oggi davvero immarcabile e autore di 27 punti (con 9/11 dalla lunetta). Su livelli di eccellenza anche le prove del solito Belinelli e di Cinciarini, ma un po’ tutti si sono espressi su standard elevati.

L’unica nota stonata l’infortunio a Bargnani, rimasto in campo solo 12′. Domani sapremo se potremo vederlo in campo mercoledì.

(Sebastiano Catte/com.unica 13 settembre 2015)

Share This: