La H&M Foundation e l’UNICEF annunciano una nuova partnership a sostegno dei bambini, in particolare di quelli colpiti da disabilità. L’iniziativa si concretizzerà in una donazione di 3,7 milioni di dollari con l’obiettivo di raggiungere nei prossimi tre anni 9.000 bambini con disabilità e le loro famiglie con programmi specializzati per lo sviluppo della prima infanzia. Durante i primi anni di vita – ricorda l’UNICEF – amore, sana nutrizione, protezione e attività stimolanti come il gioco, il canto o l’apprendimento, consentono ai bambini di sviluppare nel miglior modo possibile le capacità cognitive. Milioni di bambini in tutto il mondo, in particolare quelli con disabilità, vengono privati di queste esperienze importanti e crescono in ambienti poco salubri e per nulla stimolanti. 

“Quando il cervello e il corpo di un bambino sono protetti da violenza e inquinamento, vengono stimolati con amore e attraverso il gioco e attività per l’apprendimento, ricevono buone cure e cibo nutritivo, hanno in questo modo la migliore possibilità di svilupparsi pienamente, apprendere concretamente e di contribuire alle loro economie e società quando diventeranno adulti”, ha dichiarato Pia Britto, Responsabile UNICEF per il Programma per lo Sviluppo della Prima Infanzia. “L’UNICEF è grato alla H&M Foundation per il suo impegno per aiutare a garantire un supporto fondamentale per i bambini, in particolare per coloro colpiti da disabilità”. 

L’iniziativa mira ad ampliare gli attuali programmi dell’UNICEF per lo sviluppo della prima infanzia in Bulgaria, Perù e Uganda per renderli più accessibili e adattati alle esigenze dei bambini con disabilità e delle loro famiglie. Saranno raggiunti circa 20.000 familiari e persone che si prendono cura dei bambini per aiutarli a fornire loro un adeguato nutrimento, gli stimoli e la protezione di cui hanno bisogno attraverso programmi per la salute, l’istruzione e i servizi sociali.

“Grazie alla nostra nuova partnership con l’UNICEF, speriamo di trasformare la vita e il futuro di migliaia di bambini con disabilità. Speriamo che questa iniziativa spinga il settore privato a investire nei primi anni di vita dei bambini, aiutandoli così ad ottenere salute, felicità, benessere e piena capacità di apprendimento”, ha dichiarato Diana Amini Global, Global Manager della H&M Foundation. Il sostegno fornito ai programmi per lo sviluppo della prima infanzia dell’UNICEF, attraverso questa partnership, aiuterà a individuare i neonati e i bambini che potrebbero avere disabilità e ritardi nello sviluppo, dando loro la possibilità di ricevere quanto prima assistenza specializzata per lo sviluppo della prima infanzia. Con la creazione di un sistema di supporto più inclusivo, è possibile ridurre la discriminazione che i bambini con disabilità potrebbero trovarsi ad affrontare.

Dare ai bambini con disabilità migliori possibilità per raggiungere il loro sviluppo ottimale aiuta anche a ridurre notevolmente i costi dell’istruzione specifica, della disoccupazione e dell’istituzionalizzazione. Questa iniziativa è la più recente all’interno di una partnership di lunga durata tra H&M Foundation e l’UNICEF, che collaborano dal 2014 per garantire un’istruzione di qualità e opportunità di apprendimento per i bambini più vulnerabili.

Share This: