Secondo uno studio demografico condotto da Pew Research Center su scala globale gli ebrei sono più istruiti rispetto a qualsiasi altro credo religioso. La ricerca mostra dei gap piuttosto evidenti nei livelli di istruzione media, correlati al luogo dove sono concentrati i vari gruppi religiosi e quindi al livello di benessere materiale.

Se si entra più nel dettaglio si scopre che gli ebrei possono vantare da sempre il record per anni di scolarizzazione dei propri studenti, ben 13.4. Data una media globale di 7.7 anni, ci sono altri tre categorie la superano: i cristiani (9.3 anni), i “non affiliati” (atei o agnostici) e i buddisti. Molto al di sotto i musulmani e gli indù, con 5.6 anni di durata del percorso scolastico medio. In generale si può riscontare un incremento diffuso negli anni di istruzione che riguarda un po’ tutte le religioni e in particolare le donne.

Il divario è legato in larga parte alla collocazione geografica dei diversi gruppi religiosi: la maggior parte degli ebrei vive infatti negli Stati Uniti e in Israele, mentre il 98% degli indù risiede in Paesi (Bangladesh, India e Nepal) ancora in via di sviluppo. Ci sono tuttavia anche differenze tra diverse religioni che coabitano nello stesso Stato. Prendendo come esempio l’Africa sub-sahariana, i cristiani hanno un livello superiore di istruzione rispetto ai musulmani.

(com.unica, 19 dicembre 2016)

Share This: