Gordon Sondland, ambasciatore statunitense all’Unione Europea, ha cambiato la sua versione e in una testimonianza scritta di quattro pagine fornita al Congresso ha confermato la circostanza dalla quale è nata la procedura di impeachment nei confronti di Trump. L’ambasciatore ha spiegato di aver detto a Kiev che gli Usa non avrebbero approvato un pacchetto di aiuti militari all’Ucraina finché il presidente ucraino non si fosse impegnato a indagare sul conto di Joe Biden e di suo figlio Hunter (Nyt).

Dalle trascrizioni delle testimonianze raccolte durante le indagini emerge anche – stando alla deposizione dell’inviato Usa in Ucraina Kurt Volker – che Rudy Giuliani fece pressioni perché il governo ucraino dicesse esplicitamente che avrebbe investigato sulle elezioni Usa del 2016 e su Burisma, la società nel cui board sedeva il figlio dell’ex vicepresidente Joe Biden.

Ieri Kentucky e Mississippi hanno votato per eleggere il governatore, mentre in Virginia si è rinnovata l’assemblea statale. Sono le prime elezioni dopo l’avvio della procedura di impeachment nei confronti del presidente (Cnn). I democratici hanno vinto, per un soffio, in Kentucky, Stato storicamente conservatore. Il nuovo governatore è Andy Beshear (Politico). In Virginia i dem hanno conquistato Camera e Senato: non accadeva dal 1994. Il repubblicano Tate Reeves ha vinto le elezioni in Mississippi, una vittoria che consolida invece il potere repubblicano nello Stato.

com.unica, 6 novembre 2019

Share This: