Dopo un colloquio di un’ora e mezzo con il presidente della Repubblica, il premier Giuseppe Conte ha annunciato in conferenza stampa lo slittamento a dopo le elezioni europee del Cdm in cui si sarebbe parlato del decreto sicurezza bis di Salvini – la cui ultima bozza era stata in parte ammorbidita martedì sera – e del decreto famiglia di Di Maio (Huffington Post).

Il clima tra gli alleati di governo resta comunque tesissimo: “Così non si può andare avanti”, ha detto ieri il sottosegretario leghista Giancarlo Giorgetti; “Qualcuno ha nostalgia dell’alleanza con Berlusconi”, ha replicato a distanza Di Maio (Ansa). Repubblica scrive che Salvini e Giorgetti vogliono sostituire il premier Conte. 

“Le parole di chi governa non sono mai neutre: influenzano le decisioni di investitori, imprenditori, famiglie. Le parole che producono sfiducia sono contro l’interesse nazionale”: parlando all’assemblea annuale di Confindustria, il presidente Vincenzo Boccia esprime chiare critiche nei confronti del governo giallo-verde (Il Foglio).

Ieri l’Istat ha tagliato di un punto, a +0,3%, le stime sul Pil nel 2019 e messo in guardia dai rischi al ribasso per l’economia: previsioni comunque più ottimistiche di quelle fatte dall’Ocse sul nostro Paese (Repubblica). 

com.unica, 23 maggio 2019

Share This: