Secondo l’UNHCR, almeno 70 migranti sono annegati per il naufragio di un’imbarcazione partita dalle coste libiche e affondata in acque internazionali a 40 miglia dalla Tunisia (Reuters). Sedici finora i sopravvissuti. Nelle stesse ore, 100 migranti sono sbarcati sulle coste di Lampedusa: 30 dalla nave Mare Jonio, poi sequestrata con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, altri 70 sono arrivati a bordo di unità della Guardia Costiera e della Finanza (Corriere). 

Il Viminale ha annunciato il “decreto sicurezza Bis”, che verrà presentato in Consiglio dei ministri nei prossimi giorni. Tra i 12 articoli del provvedimento, anche la messa in capo al ministero dell’Interno delle competenze in fatto di transito nelle acque italiane (La Stampa). Con una lettera al premier Giuseppe Conte e al ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi, Salvini ha chiesto “una strategia comune del governo per stipulare nuovi accordi bilaterali”. La replica grillina: “La materia è sua, se ne prenda la responsabilità”. Nel decreto anche una multa fino a 5mila euro per ogni migrante salvato in caso la nave non si attenesse alle istruzioni operative dell’autorità della zona Sar competente, riportano Repubblica e La Stampa.

Intanto Forza Nuova ha minacciato di impedire l’intervento del Sindaco di Riace Domenico Lucano alla Sapienza (Repubblica). La procura di Roma ha aperto un’indagine per istigazione a delinquere per motivi di odio razziale, in merito alle proteste di Casal Bruciato.

“L’idea che nel Governo comandi Matteo Salvini è un’illusione ottica”, ha detto Giuseppe Conte in un’intervista a El Pais. “Ci auguriamo che dopo il caso Siri la Lega non perda le testa”, ha scritto Luigi Di Maio in un post su Facebook. Secondo le analisi di Corriere e Repubblica, per arginare la frenata leghista nei sondaggi bisogna rompere con gli alleati di governo. Consapevole del rischio che la struttura da lui guidata, alle dirette dipendenze del ministro dell’Interno Salvini, venga trascinata nelle polemiche, il capo della polizia Franco Gabrielli assicura al Corriere: “Non siamo al servizio di qualcuno, mai ricevuto indicazioni contrarie alla legge”.

com.unica 11 maggio 2019

Share This: