Donald Trump ha chiesto al consigliere per la Sicurezza nazionale John Bolton, di invitare Vladimir Putin alla Casa Bianca in autunno (Reuters). La decisione del presidente Usa arriva dopo che in molti, anche tra i suoi sostenitori, hanno descritto come un fallimento il faccia a faccia di lunedì scorso a Helsinki. In realtà, tra i funzionari americani, praticamente nessuno sa cosa si siano detti lui e Putin. La mossa del presidente è stata criticata dai democratici e non è piaciuta particolarmente nemmeno al direttore della National Intelligence Daniel Coats. Che ha appreso la notizia da un giornalista (Washington Post).

Poco prima dell’annuncio di un possibile incontro in autunno, Trump aveva respinto l’ipotesi, avanzata da Vladimir Putin, di un interrogatorio da parte del Cremlino nei confronti di 12 cittadini statunitensi, tra i quali l’ex ambasciatore Usa in Russia, (Politico). In cambio Mosca avrebbe permesso al procuratore speciale Robert Mueller di interrogare cittadini russi. 

Il presidente americano ha attaccato la Fed criticando l’annunciata decisione di alzare i tassi (Reuters; Cnbc). Trump ha de l’è presa anche con l’Unione europea per la multa nei confronti di Google: “Approfittano di noi” (Repubblica). E ha minacciato dazi sulle importazioni di auto. Dopo il tweet di Trump, il rischio è che si apra un nuovo fronte anche sui servizi digitali e l’interscambio tecnologico tra Europa e Stati Uniti.  

(com.unica, 20 luglio 2018)

Share This: