Venerdì 8 e e sabato 9 giugno si svolgerà il G7 di Charlevoix. Il summit, in programma a La Malbaie, in Canada, sarà uno dei più tesi di sempre, dopo l’imposizione dei dazi su acciaio e alluminio da parte degli Stati Uniti.

Il presidente statunitense Donald Trump deve affrontare anche il rischio di una guerra commerciale con la Cina. Il terzo round di trattative tra i due Paesi si è chiuso senza un accordo e Pechino ha avvertito Trump: se farà scattare i dazi dopo il 15 giugno, il dialogo si interromperà (Nyt).

Il G7 sarà il primo appuntamento internazionale per il governo gialloverde, subito dopo l’incontro tra i ministri della Difesa della Nato in programma giovedì a Bruxelles. A margine del summit è in programma un bilaterale tra il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e la cancelliera tedesca Angela Merkel.

In un’intervista alla Frankfurter Allgemeine Zeitung, Merkel ha aperto alle proposte del presidente francese Emmanuel Macron per riformare l’eurozona. Reuters scrive che la cancelliera vuole scongiurare una rottura con Parigi in un momento così delicato nel panorama europeo e internazionale. Nell’intervista Merkel ha parlato anche dell’Italia, affermando che, dopo il crollo della Libia, è stata lasciata sola nell’accoglienza ai migranti. Il commissario Ue agli Affari economici Pierre Moscovici, intervistato da Lucia Annunziata, ha invitato il governo a dialogare con Bruxelles.

(com.unica, 4 giugno 2018)

Share This: