In gara, tra gli altri, Piero Angela, Alessandro Barbero, Corrado Stajano, Franco Cardini, Adam Smulevich ed Helena Janeczek. La premiazione il 23 gennaio 2018 presso la Pontificia Università Antonianum di Roma.

Alla vigilia della festa ebraica di Chanukkà sono stati annunciati da Pino Pelloni e dalla Segretaria del Premio Vera Manacorda i finalisti della ottava edizione del Premio FiuggiStoria 2017. I libri selezionati, per questo Premio che nasce dal basso, sono stati segnalati dai vincitori le edizioni precedenti e dal Comitato di lettura composto dagli “Amici del FiuggiStoria”. Il prossimo 23 gennaio 2018, presso la Pontificia Università Antonianum di Roma (Via Merulana, 124), la cerimonia della premiazione. Il Premio, promosso dalla Fondazione Levi-Pelloni, quest’anno è dedicato allo scrittore e giornalista Enzo Bettiza e vedrà anche l’inserimento della sezione FiuggiStoriaEuropa, destinata a storici e ad opere pubblicate nei paesi della Comunità europea.

SAGGISTICA: Caporetto di Alessandro Barbero (Laterza, 2017), Ribelli contro Roma. Gli schiavi, Spartaco, l’altra Italia di Giovanni Brizzi (Il Mulino, 2017), La scoperta dell’Italia. Il Fascismo raccontato dai corrispondenti americani di Mauro Canali (Marsilio, 2017), Dunkerque di Franco Cardini e Sergio Valsania (Mondadori, 2017), Repubblica inquieta. L’Italia della Costituzione. 1946-1948 di Giovanni De Luna (Feltrinelli, 2017), Gli eroi di Unterluss di Andrea Parodi (Mursia, 2017).

BIOGRAFIE: Anita. Storia e mito di Anita Garibaldi di Silvia Cavicchioli (Einaudi 2017), Dalla Chiesa. Storia del generale dei carabinieri che sconfisse il terrorismo e morì a Palermo ucciso dalla mafia di Andrea Galli (Mondadori, 2017), Il Capo. La Grande Guerra del generale Luigi Cadorna di Marco Mondini (Il Mulino, 2017), Cultura e Petrolio. Marcello Boldrini dall’Università Cattolica ai vertici dell’Eni di Maurizio Romano (Il Mulino), Presidenti di Adam Smulevich (Giuntina, 2017)

ROMANZO STORICO: Il Corregidor di Francesco Abate e Carlo A. Melis (Piemme, 2017), I fantasmi dell’Impero di Marco Cosentino, Domenico Dodaro e Luigi Panella (Sellerio, 2017), La ragazza con la Leica di Helena Janeczek (Guanda, 2017), Ritorno in Egitto di Giovanna Mozzillo (Marlin, 2017), Elio, l’ultimo dei Giusti. Una storia dimenticata di resistenza di Frediano Sessi (Marsilio, 2017), Nessuno può fermarmi di Caterina Soffici (Feltrinelli, 2017), Eredità di Corrado Stajano (Il Saggiatore, 2017)

DIARI, EPISTOLARI & MEMORIE: Il mio lungo viaggio. 90 anni di storie vissute di Piero Angela (Mondadori, 2017), Ad onor del vero. Un’autobiografia politica e civile di Francesco Forte (Il Mulino, 2017), Carteggio 1923 di Piero Gobetti (a cura di E. Alessandrone Perona) (Einaudi, 2017). 

Nel corso della cerimonia del 23 gennaio verranno assegnati anche i riconoscimenti per le sezioni Fiuggi-Storia Europa, Multimedia, Fotografia e “Gian Gaspare Napolitano-Inviato Speciale”.

(com.unica, 14 dicembre 2017)

*Nella foto: un momento della cerimonia di premiazione dello scorso anno, con la consegna del premio al professor Emilio Gentile.

Share This: