Si è aperta ieri sera a Firenze l’ottava edizione della Leopolda, “che è una cosa diversa dal Pd”, ha detto Matteo Renzi durante il viaggio in treno verso il capoluogo toscano (Ansa). Alla Leopolda “daremo delle idee per il Governo, 100 proposte che daremo al Pd, perché è bene ricordare che la Leopolda è una cosa, il Pd è un altra”, ha detto Matteo Renzi ai giornalisti sul treno che lo conduce in varie città della Toscana e che si concluderà proprio a Firenze alla stazione Leopolda. Il segretario ha anche manifestato apertura rispetto all’approvazione delle leggi sul biotestamento e sullo ius soli prima della fine della legislatura, e ad alcune modifiche alla legge di Bilancio, nel tentativo di recuperare un’alleanza con il resto del centrosinistra (Huffington Post).

Il guai del Cavaliere. La procura di Torino ha chiesto il rinvio a giudizio, nell’ambito di uno dei filoni del Ruby Ter, per Silvio Berlusconi: per l’accusa avrebbe pagato la soubrette Roberta Bonasia perché dichiarasse il falso ai giudici nei processi sulle cene di Arcore (Repubblica). Il leader di Forza Italia resta in attesa del verdetto da parte della Corte europea dei diritti dell’uomo alla quale ha presentato ricorso contro la legge Severino per potersi candidare alle prossime elezioni.

Niente alleanze. Aprendo i lavori della direzione di Ap, Angelino Alfano ha escluso una coalizione con il centrodestra. Semmai, ha aggiunto il coordinatore Lupi, si valuterà se trasformare l’attuale alleanza di governo con il Pd in una coalizione politica alle urne (Rainews). In ogni caso però Ap non condividerà con il Pd il candidato premier, ha poi precisato Alfano (TgCom24).

Grillini lombardi. Oggi ai Magazzini Generali di Milano il M5S, che aveva lanciato le Regionarie per la Lombardia attraverso la piattaforma Rousseau, annuncerà l’esito della consultazione online e proclamerà ufficialmente il nome del candidato alle elezioni regionali nel 2018.

Share This: