I blucerchiati, che avevano battuto la Juve la scorsa settimana, travolti da Donadoni: gol di Verdi, Mbaye e Okwonkwo. Una doppietta di Inglese esalta il Chievo e il Verona rifiata col Sassuolo.

Nel posticipo serale della 14a giornata di Serie A, l’Inter batte il Cagliari per 3-1 e per una notte si porta in testa alla classifica. Partono meglio i sardi, ma Handanovic è super su Pavoletti. Al primo tiro in porta i nerazzurri passano con Icardi (29′). Nella ripresa Spalletti perde Vecino: al suo posto entra Brozovic che al 55′ raddoppia. Il Cagliari accorcia al 71′ con uno splendido gol al volo di Pavoletti, ma Icardi la chiude all’83’ a conclusione di un’azione viziata da un sospetto fallo di Perisic sul portiere sardo e da un fuorigioco dello stesso attaccante croato.

Non è durata molto l’euforìa della Sampdoria. Dopo la vittoria della scorsa settimana con la Juve, la squadra di Giampaolo è tornata con i piedi per terra. Zapata e compagni sono strati travolti dal Bologna in 10 e in campo sono stati solo la brutta copia della squadra che si era vista a Marassi la settimana scorsa. Dopo la sbronza per il successo sui bianconeri, stavolta è una furia in tribuna il presidente Ferrero, che probabilmente non crede ai suoi occhi. A Bologna invece si coccolano il giovane Orji Okwonkwo, 19 anni, nigeriano, al secondo gol realizzato in sei giorni entrando dalla panchina: di lui, senza nessun dubbio, sentiremo parlare a lungo.

Una doppietta di Inglese decide l’anticipo della 14.a giornata tra Chievo Verona e Spal. I ferraresi in vantaggio con un autorete di Cesar, che devia in rete un cross di Lazzari. Nel secondo tempo Maran manda in campo Pellissier. Inglese si conferma attaccante di razza trascinando i suoi alla vittoria: pareggio di testa, poi raddoppio con un movimento da grande attaccante assistito proprio da Pellissier per il 2-1 finale.

Dopo cinque sconfitte consecutive, il Verona respira e torna alla vittoria in un match-salvezza importantissimo. Ne fa le spese il Sassuolo che pareva in ripresa dopo il successo di Benevento. I gol decisivi nel primo tempo grazie a Bruno Zuculini e Verde. Nella ripresa viene espulso Heurtaux ma i neroverdi non ne approfittano. 

(Francesco Buono/com.unica, 25 novembre 2017)

Share This: