Il Crotone batte la Fiorentina (2-1). La Samp vola a Marassi: 4-1 al Chievo e quinta vittoria. Antenucci regala alla Spal il successo sul Genoa. Torino-Cagliari 2-1, Mihajlovic salva la panchina.

In attesa dell’Inter impegnata domani sul campo del Verona e con il Napoli ritornato da solo in vetta raccontiamo la 11a giornta del campionato di Serie A.Il Napoli non sbaglia e anche contro il Sassuolo continua la corsa in testa alla classifica di Serie A. Gli azzurri di Sarri hanno vinto 3-1 al San Paolo dando spettacolo a larghi tratti contro un avversario coraggioso. Vantaggio di Allan al 22′ su regalo di Sensi e dopo il pareggio di Falcinelli al 41′ è Callejon ha trovare il raddoppio direttamente dalla bandierina. A inizio ripresa il solito Mertens cala il tris da pochi passi.

Cinquina della ‘magica’ Lazio che segna, gioca e diverte contro un Benevento che non è una squadra fatta per la massima serie e disperatamente ferma ancora a zero punti. A Benevento la Lazio trova la sesta vittoria consecutiva con una goleada inflitta a un Benevento sempre più solo in fondo alla classifica. I biancocelesti restano nella parte alta e mostrano un Ciro Immobile in grande spolvero, ma anche una squadra sempre pericolosa con cinque marcatori diversi (Bastos, Immobile, Marusic, Parolo e Nani). Di Gianluca Cherubini i gol della bandiera dei campani.

Viva, cattiva, concreta la Spal piega il Genoa (1-0) e torna a correre per il suo sogno, la salvezza. A Ferrara basta una magia del suo idolo, Mirco Antenucci, per spennare il Grifone e per gridare che, in serie A, ci vuole restare.

Successo per 2-1 in rimonta per l’Udinese sull’Atalanta al Friuli. Bergamaschi avanti al 29′ con Kurtic, il pareggio dei padroni di casa con De Paul su rigore per mani di Spinazzola. Al 23′ della ripresa sorpasso bianconero con un potente tiro di Barak. Nel finale succede di tutto. Trattenuta in area di Maxi Lopez su Cristante: rigore. Cristante va sul dischetto ma Bizzarri respinge. Poi sugli sviluppi di un angolo segna Caldara ma è fuorigioco.

Questa 11a giornata di campionato certifica il miglior avvio casalingo di sempre della Sampdoria che a Marassi batte il Chievo 4-1 e trova il 5° successo di fila in altrettante gare giocate a Genova. Apre le danze Linetty al 20′, pareggio momentaneo di Cacciatore al 24′ e nuovo vantaggio firmato Torreira dopo due minuti con una gran punizione. Zapata al 44′ fa tris e al 40′ della ripresa ancora Torreira firma la doppietta con un destro al volo da fuori.

Punti d’oro per il Crotone. La squadra di Nicola supera per 2 a 1 la Fiorentina allontanandosi dalla zona retrocessione. Un risultato maturato nel primo tempo grazie a un micidiale uno-due della coppia d’attacco Budimir-Trotta. La Fiorentina invece interrompe bruscamente la sua rimonta in classifica e la rincorsa a un posto in Europa Dopo tre vittorie consecutive la formazione di Pioli sbanda soprattutto nel pacchetto arretrato.

Nel primo posticipo dell’11a giornata di Serie A, il Torino batte 2-1 il Cagliari in rimonta, torna alla vittoria che mancava dal 20 settembre e salva la panchina di Mihajlovic. Gara in salita per i granata, che vanno sotto al 30′: Barella chiude al meglio un contropiede. Al 40′ Ansaldi (il migliore in campo) serve Iago Falque che batte Rafael. Nella ripresa Miha azzecca il cambio: fuori Acquah e dentro Obi che al 66′ trova la zampata vincente. 

Risultati

Classifica

(Francesco Buono/com.unica, 29 ottobre 2017)

Share This: