Una doppietta dell’argentino gela San Siro e riporta i bianconeri al comando del campionato almeno per una notte. Gol capolavoro di El Shaarawy al Bologna.

Grande prova di forza della Juventus, che vince 2-0 a San Siro contro il Milan e aggancia momentaneamente in vetta il Napoli. Grande protagonista della gara Gonzalo Higuain, autore di due prodezze che stendono un Milan capace di giocare alla pari per tutto il primo tempo. Il Pipita sblocca al match al 23′ e lo chiude al 64′. Alla fine del primo tempo Buffon salva su Kalinic con l’aiuto della traversa. Adesso traballa veramente la panchina di Montella.

È stata la serata magica di Gonzalo Higuain che si è abbattuto sul Milan con una potenza devastante, ma si può dire che si sia abbattuto sul campionato tutto, e forse adesso nulla sarà più come prima, in zona scudetto. Il Pipita, che fino a meno di un mese fa languiva in una crisi che faceva quasi tenerezza, al punto che Allegri lo aveva tenuto due volte in panchina, da una decina di giorni sembra un altro, si muove con rapida leggerezza, coordina il gioca d’attacco e in più segna, come ha fatto in questa sfida contro i rossoneri di Montella, con due gol bellissimi, portentosi, il centesimo e il centunesimo della sua storia in serie A. Sono state due reti fantastiche, simili una all’altra, belle e difficili, quasi impossibili. Un campione ritrovato e attenti alla Juve.

All’Oimpico i giallorossi liquidano un volenteroso Bolgna vincendo per la terza volta consecutiva per 1-0: tre gol e nove punti in una settimana per la squadra di Eusebio Di Francesco. Decisivo l’eurogol al volo sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Stephan El Shaarawy. Dopo la rete, applaudita da tutto lo stadio Olimpico, il ‘Faraone’ si è avvicinato alla panchina e ha mostrato la maglietta n.26 del compagno di squadra Karsdorp che ieri è stato operato per la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro. La Roma sale a 24 punti e rimane attaccata al treno delle migliori.

(Francesco Buono/com.unica, 28 ottobre 2017)

Share This: