Prima vittoria stagionale del Genoa ai danni del Cagliari. La Samp ne fa tre all’Atalanta. Fanno 0-0 Sassuolo e Chievo e 2-2 Crotone e Torino.

Festa gande a San Siro per il derby di Milano con 80mila spettatori a divertirsi tra cori e ricche coreografie. Mauro Icardi si è preso il derby di Milano. L’eroe della serata si chiama Mauro Icardi e proprio con la tripletta del suo capitano, l’Inter ha battuto il Milan 3-2 nel posticipo dell’ottava giornata di Serie A in un match ricco di gol ed emozioni. Alle zampate di Icardi al 28′ e 63′ hanno risposto Suso (56′) e Bonaventura causando l’autorete di Handanovic. Decisivo però il rigore dell’argentino al 90′ per fallo di Rodriguez su D’Ambrosio. Inter seconda a -2 dal Napoli; Milan al terzo ko di fila. E traballa la panchina dell’onesto Montella, fresco vincitore del Premio Liedholm.

Nel lunch match domenicale dell’ottava giornata di campionato, al Franchi la Fiorentina ha vinto 2-1 una gara a lungo dominata ma che l’Udinese ha saputo riaprire e tenere viva fino all’ultimo. Decide una doppietta del grande ex, Thereau, che colpisce al 28′ e al 58′ regalando tre punti fondamentali alla squadra di Pioli che sale a quota 10 in classifica. Ai friulani, autori di un pessimo primo tempo, non basta la rete di Samir.

Ci ha pensato Lorenzo De Silvestri al 47′ del secondo tempo a rimettere le cose a posto. Il gol del 2-2 con il Crotone è arrivato alla fine di una gara giocata a corrente alternata dal Torino e che i calabresi hanno pensato a lungo di potere vincere. La sfida la sblocca Rohden al 25’. Il pareggio in avvio di ripresa lo segna Iago Falque all’8′ dopo il quasi gol di Ljajic su punizione. La rete del sorpasso è la prima in serie A di Martella. Ma sui titoli di coda a gelare lo Scida ci pensa De Silvestri.

Una rimonta micidiale. La mette a segno la Sampdoria, che sotto 1-0 a Marassi contro l’Atalanta al termine del primo tempo, è trasformata nella ripresa e va a vincere 3-1. Bergamaschi in vantaggio al 21′ con Cristante su assist di Spinazzola e padroni del campo per 45′. Al rientro è tutta un’altra partita. Uno-due di Zapata-Caprari di testa in tre minuti poi al 23′ Linetty firma il tris e chiude la partita. Papu Gomez in campo dal 15′ st.

Il Bologna ha vinto il derby con la Spal, il primo in Serie A dopo 50 anni, e vola in classifica a 14 punti. Al Dall’Ara finisce 2-1 per i felsinei. L’equilibrio è spezzato da Poli alla mezzora (assist di testa di Palacio). Il gol che chiude la gara al 50′: dopo una progressione da applausi di Donsah, Salamon spedisce nella sua porta il cross del ghanese. All’88’ accorcia Antenucci. Estensi in crisi nera: un punto nelle ultime sei gare.

Festa del gol alla Sardegna Arena dove il Genoa coglie la prima vittoria stagionale ai danni di un Cagliari che ci prova fino all’ultimo. Finisce 3-2 per il Grifone grazie alle reti di Galabinov e Taarabt nel primo tempo. Nella ripresa riscossa dei sardi con l’ex Pavoletti che accorcia di testa, ma da corner riallunga Rigoni. Subito dopo la rete su rigore di Joao Pedro. Nel recupero i liguri vicini al poker.

Un pareggio che non sa di niente che accontenta il Chievo, al quinto risultato utile di fila e dice poco, o niente, al Sassuolo. Che dimentica sì il terribile 6-1 con la Lazio incassato prima della pausa, ma non fa progressi come gioco e personalità. Zero gol, qualche emozione soprattutto nel secondo tempo e ritmi lenti. Quasi da partita di fine stagione. Domani sera Verona-Benevento. 

(Francesco Buono/com.unica, 16 ottobre 2017)

Share This: