Sabato 26 agosto ha preso il via l’ottava edizione della Land Art al Furlo: “Saxum”, che ha visto la partecipazione di quaranta artisti italiani e stranieri a confrontarsi con il sasso, la pietra, terra nelle sue molteplici forme. Sculture, installazioni, video, performance, visite guidate, incontri con l’installazione in permaneza di cinque opere di Antonio Carbone, Lucia Di Miceli, Salvatore Giunta, Giuseppe Ponzio, Rosella Restante, artsiti dell’Accademia della Hatikva della Fondazione Giuseppe Levi Pelloni.

Nella cerimonia inaugurale presso la Casa degli Artisti di Sant’Anna del Furlo hanno fatto la loro apparizione, dopo un anno di assenza per i necessari restauri curati dalla Scuola di Restauro e Conservazione dell’Università di Urbino, il “Tuffo” di Antonio Sorace e “Apogeo” di Yvonne Ekman. 

(Maria Paola D’Amico/com.unica 30 agosto 2017)

Share This: