Napoli e Milan restano agganciate a Juve e Inter, che ieri avevano espugnato i campi di Genoa (4-2) e Roma (3-1). La squadra di Sarri e quella di Montella si sono imposte rispettivamente nei confronti di Atalanta e Cagliari in casa, non senza soffrire.

Il Napoli è stato costretto a inseguire a lungo il gol atalantino realizzato dopo un quarto d’ora da Cristante. Dopo aver rischiato lo 0-2 nella ripresa i partenopei sono riusciti a imporre il proprio gioco e ci hanno pensato prima Zielinski, poi Mertens e infine Rog ad aver ragione della squadra di Gasperini, lo scorso anno vera e propria bestia nera di Sarri, vittoriosa sia a Bergamo sia al San Paolo.

Molti affanni anche per il Milan contro il Cagliari, che per il gioco espresso e le occasioni avute (compreso un rigore non concesso dall’arbitro per fallo in area di Bonucci su Joao Pedro) avrebbe meritato il pareggio. I rossoneri sono andati subito in vantaggio con il giovanissimo Cutrone (sei partite tra campionato e coppe, quattro gol) che segna da pochi passi su cross di Suso, una rete che sembrava indirizzare la gara verso una facile vittoria e invece, dopo aver attaccato a lungo per tutto il primo tempo il Cagliari trova il pareggio in apertura di ripresa con Joao Pedro. Ci vuole poi una perfetta e angolata punizione di Suso per riportare i rossoneri avanti. Per i sardi, due partite e due sconfitte ma con una partenza proibitiva prima contro la Juve e oggi a San Siro.

Nella Lazio impegnata a Verona contro il Chievo si sblocca Ciro Immobile e arriva la prima vittoria: a segnare il gol decisivo, però è Milinkovic-Savic, dopo che Pucciarelli aveva firmato il pari. La Fiorentina ha mostrato anche contro la Samp in casa  i grossi limiti evidenziati la settimana scorsa a Milano contro l’Inter: arriva così la seconda sconfitta consecutiva (1-2) firmata dalla coppia d’attacco blucerchiata Caprari e Quagliarella. Per i padroni di casa il gol della bandiera di Badelj. La Spal torna a vincere in serie A dopo 49 anni, battendo l’Udinese 3-2. Un match a fasi alterne e combattuto con i gol di Borriello e Lazzari che sembravano aver messo in cassaforte il risultato per i ferraresi. Ma i friulani non mollano e, prima con Nuytinck, poi con Théréau raggiungono il pari. Nel finale Rizzo al 3′ dei 7′ di recupero concessi dall’arbitro firma il definitivo 3-2. Nel pomeriggio il Torino aveva surclassato il Sassuolo per 3-0 con i gol di Belotti, Ljajic e Obi. Fantastica la rete di Belotti alla Gigi Riva con cui ha sbloccato il risultato: spettacolare e acrobatica rovesciata su cross dalla destra di De Silvestri. 

Risultati

Chievo-Lazio 1-2 (Immobile, Pucciarelli, Milinkovic)

Crotone-Verona 0-0

Fiorentina-Sampdoria 1-2 (Caprari, Quagliarella, Badelj)

Milan-Cagliari 2-1 (Cutrone, Joao Pedro, Suso)

Napoli-Atalanta 3-1 (Cristante; Zielinski, Mertens,Rog)

Spal- Udinese 3-2 (Borriello, Lazzari, Nuytinck, Thereau, Rizzo)

Torino-Sassuolo 3-0 (Belotti, Ljajic, Obi)

Benevento-Bologna 0-1 (Donsah) gioc. sabato

Genoa-Juventus 2-4 (aut. Pjanic, Galabinov, Dybala, Dybala, Cuadrado, Dybala) gioc. sabato

Roma-Inter 1-3 (Dzeko, Icardi, Icardi, Vecino) gioc. sabato

Classifica

(com.unica, 28 agosto 2017)

Share This: