Un cast di livello internazionale al festival jazzistico ideato e diretto da Paolo Fresu. Si inizia martedì 8 agosto con il consueto concerto in nave.

È ancora più ricco di appuntamenti e di iniziative rispetto al passato il programma di Time in Jazz, il festival ideato e diretto da Paolo Fresu nel suo paese natale Berchidda e altre località della Gallura, che dall’8 al 16 agosto celebra la sua trentesima edizione. Un traguardo importante per una delle manifestazioni più conosciute e apprezzate nel panorama nazionale della musica dal vivo, capace di richiamare ogni estate un vasto seguito di pubblico. Con un cartellone fitto di eventi distribuiti lungo l’arco di nove giorni consecutivi, dal mattino fino a notte fonda in luoghi differenti e insoliti: la grande arena allestita nella piazza centrale di Berchidda, piazza del Popolo, teatro dei concerti serali, ma anche i boschi e le chiesette campestri nei dintorni del paese e i siti più rappresentativi degli altri quindici centri che fanno parte integrante del circuito del festival: Bortigiadas, Calangianus, Cheremule, Loiri Porto San Paolo, Mores, Olbia, Oschiri, Ozieri, Ploaghe, Posada, San Teodoro, Sassari, Sorso, Telti, Tempio Pausania.

Si comincia martedì 8 agosto, con il consueto concerto a bordo della motonave della Corsica–Sardinia Ferries che collega il porto di Livorno con quello sardo di Golfo Aranci: un evento che si ripete per la dodicesima estate consecutiva grazie alla preziosa collaborazione della compagnia delle Navi Gialle. Ad accompagnare in musica la traversata marittima (con partenza alle 8 e arrivo alle 14,30) sarà per l’occasione lo stesso Paolo Fresu in duo con Enrico Zanisi, uno dei più interessanti pianisti giovani emersi dalla scena jazzistica nazionale (classe 1990, premio Top Jazz nel 2012 come Miglior Nuovo Talento per la rivista Musica Jazz, e Premio Siae per la creatività nel 2014). In questa occasione sarà presentato il libro, edito dalla Franco Cosimo Panini Editore, che racconta la storia del Festival attraverso le parole di Paolo Fresu e le oltre 600 immagini realizzate dai fotografi che in questi 30 anni lo hanno documentato.

Un video dell’edizione 2016 di Time in Jazz

Il cast mette insieme nomi di primo piano della scena jazzistica nazionale e internazionale: il sassofonista inglese Andy Sheppard con il suo quartetto e in duo con il chitarrista norvegese Eivind Aarset; in arrivo dagli Stati Uniti il pianista Uri Caine col suo trio, una formazione storica del calibro dell’Art Ensemble of Chicago e un gruppo giovane come gli Huntertones; dalla Germania sbarcano invece in Sardegna la tromba e il flicorno di Markus Stockhausen insieme al pianista Florian Weber; polacco, ma da tempo trapiantato nella Grande Mela, è un altro grande trombettista, Tomasz Stanko, atteso a Berchidda con il suo New York Quartet; e polacco è anche il violinista Adam Baldych in arrivo in duo col pianista norvegese Helge Lien, mentre la scena transalpina è rappresentata dal trio del batterista Philippe Garcia e dal quartetto del trombettista Erik Truffaz. E poi gli italiani: i pianisti Dino Rubino, Enrico Zanisi e Giovanni Guidi, la cantante Ada Montellanico, il trombonista Gianluca Petrella, il contrabbassista Marco Bardoscia, i sassofonisti Raffaele Casarano e Francesco Bearzatti, la clarinettista sarda Zoe Pia, i Myrtus Rytmus, ovvero il gruppo formato dai borsisti della scorsa edizione del Seminario jazz di Nuoro; e, ancora, due trombettisti della statura di Enrico Rava e, naturalmente, Paolo Fresu, atteso come sempre in svariate occasioni, compreso un omaggio a Lucio Dalla e Fabrizio De André con il cantante Gaetano Curreri e il pianista Fabrizio Foschini che riporterà il festival, dopo qualche anno di assenza, in quello che fu il buen retiro dell’indimenticabile Fabrizio De Andrè a L’Agnata, nei pressi di Tempio Pausania.

L’ingresso, come al solito, è a pagamento soltanto per i concerti che si tengono nell’arena allestita nella Piazza del Popolo a Berchidda; gratuito per tutti gli altri appuntamenti. Per altre informazioni si può consultare il sito ufficiale della manifestazione: www.timeinjazz.it.

(Sebastiano Catte, com.unica 7 agosto 2017)

Share This: