A margine dell’incontro voluto dalla Cancelliera Merkel in preparazione del G20 di Amburgo della prossima settimana, il premier Paolo Gentiloni è tornato sulle preoccupazioni del governo italiano sulla gestione dei migranti: “L’Italia non si è mai sottratta ai propri impegni per soccorso e accoglienza”, ha detto, chiedendo però più risorse, di rivedere il ruolo delle ong e di Frontex, e di rispettare gli accordi sulla redistribuzione dei migranti (Sole). Roma vuole risposte entro sette giorni.

Almeno a parole tutti i leader europei hanno ribadito la necessità di aiutare l’Italia a risolvere la situazione, ma nessuno ha presentato soluzioni concrete. Il presidente francese Macron ha inoltre aggiunto che Parigi è pronta a supportare Roma “ma non sui rifugiati economici”. E ha poi aggiunto: “Come spieghiamo ai nostri cittadini, alla nostra classe media, che all’improvviso non c’è più un limite?”

Angela Merkel ha cercato di comporre un fronte comune europeo da contrapporre a Donal Trump il 7 e 8 luglio ad Amburgo, quando si parlerà anche di lotta ai cambiamenti climatici e protezionismo commerciale (Repubblica). In quell’occasione il presidente Usa incontrerà per la prima volta l’omologo russo Vladimir Putin.

(com.unica, 30 giugno 2017)

Share This: