I 27 capi di Stato riuniti a Bruxelles per il vertice europeo hanno dato il via libera all’unanimità a un rafforzamento della Pesco, la cooperazione strutturata permanente in materia di Difesa, rispondendo indirettamente ai dubbi sulla tenuta dell’Unione di fronte alla minaccia del terrorismo (Repubblica). 

Più investimenti e lavoro coordinato in caso di necessità di interventi urgenti fuori dai confini europei, maggiori informazioni condivise tra forze di sicurezza e controllo sul web sono le linee guida del nuovo corso (Huffington Post). Il Consiglio Ue, inoltre, ha deciso di prolungare di sei mesi le sanzioni alla Russia (Corriere).

Ma sui migranti l’Italia può “continuare a contare sulla solidarietà europea” sul fronte della crisi, ha detto il presidente della Commissione Ue Juncker durante l’incontro bilaterale con il premier Paolo Gentiloni, per il quale però serve “un maggiore impegno comune dell’Europa e delle autorità libiche, sia dal punto di vista economico che delle scelte politiche” (Rai News).

Intanto la premier inglese ha annunciato che ai cittadini europei che già risiedono nel Regno Unito, e a quelli che arriveranno legalmente prima della Brexit, verranno garantiti gli stessi diritti dei cittadini britannici (Guardian). May ha però respinto la competenza della Corte europea di Giustizia nel giudicare eventuali litigi sui diritti dei cittadini.

(com.unica, 23 giugno 2017)

Share This: