Oggi, l’ex capo del Fbi James Comey testimonierà davanti alla Commissione Intelligence del Senato. Nella dichiarazione che aprirà l’audizione Comey ha scritto che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump gli chiese lealtà e di non indagare sull’ex consigliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn. In caso di ostruzione alla giustizia il presidente rischia l’apertura della procedura di messa in stato d’accusa, quindi l’impeachment.

Ieri, la commissione ha sentito quattro ufficiali della Dia, tra i quali il direttore Dan Coats. I senatori hanno chiesto, in particolare, se Trump avesse fatto pressioni su di loro affinché ostruissero l’indagine del Fbi sulle interferenze della Russia nelle elezioni. La domanda è rimasta senza risposta (Nyt). Intanto, Trump ha annunciato in un tweet che nominerà direttore del Fbi Christopher Wray, ex procuratore e avvocato del Dipartimento di Giustizia. La nomina, poi, dovrà essere confermata dal Senato. ll direttore della Dia Coats ha chiesto al Congresso di rendere permanente la legge che consente la raccolta di comunicazioni digitali di cittadini stranieri all’estero. Una norma molto criticata.

(com.unica, 8 giugno 2017)

Share This: