Due assist di Alex Sandro regalano ai bianconeri il primo trofeo sulla strada del triplete. Biancocelesti molto rinunciatari e penalizzati dall’infortunio di Parolo.

Terza Coppa Italia di fila per Allegri grazie ai goleador Dani Alves e Bonucci. Torna il sorriso in casa bianconera con la squadra pronta a un finale di stagione da leccarsi i baffi: domenica, allo Stadium, contro l’agguerrito Crotone potrà mettere in bacheca il sesto scudetto di fila, un altro record e poi concentrarsi sulla Champions attesa 21 anni, qualcosa più che una semplice ossessione. A Cardiff contro Cristiano Ronaldo e il Real Madrid però servirà di più.

All’Olimpico la Signora stacca la spina troppo presto, abbassando drasticamente il ritmo e facendo arrabbiare Allegri. L’assenza contemporanea di Pjanic e Khedira, che avrebbero garantito una migliore qualità nelle uscite palla al piede, non basta a giustificare il calo di tensione. Però la Juventus batte 2-0 la Lazio, conquista la 12a Coppa Italia della sua storia e diventa la prima squadra a conquistare il trofeo per tre volte di fila. I bianconeri sbrigano la pratica in 24′: dopo un palo di Keita (6′), Dani Alves sblocca il match con un destro al volo (24′). Strakosha è super su Dybala e Higuain, ma capitola ancora sulla zampata di Bonucci (24′). Applausi per Neto e abbraccio finale sotto la sud con i tifosi in festa.

(Francesco Buono/com.unica, 17 maggio 2017)

Share This: