Venerdì 24 marzo, alle ore 19.00, presso il Teatro di Villa Torlonia, l’Associazione Musicale Internazionale presenterà, in occasione dell’annuale commemorazione delle Fosse Ardeatine, l’evento musicale ‘Un Canto per la Memoria’ dedicato alla figura del grande tenore lirico, Nicola Ugo Stame, martire nell’eccidio. A ricordo del tenore è posta una lapide sul fianco del Teatro dell’Opera di Roma, dove subì il primo arresto nel 1939, mentre stava provando la Turandot di Giacomo Puccini. Egli avrebbe potuto, in diverse occasioni, su suggerimento di amici e parenti, emigrare all’estero ed intraprendere una luminosissima carriera negli Stati Uniti. Convinto della sua coraggiosa scelta e coerente con i suoi principi, volle rimanere a Roma al punto di essere nuovamente imprigionato e successivamente barbaramente ucciso nell’eccidio.

Oltre all’annuale commemorazione delle vittime, questo concerto, desidererà in assoluta simbiosi con l’arte canora e interpretativa del martire Nicola Ugo Stame, omaggiare, attraverso i suoni, il suo canto così barbaramente interrotto. Lo spettacolo vedrà la partecipazione di: Edoardo Siravo, voce recitante; Marco Frusoni, tenore; Marco Santoro, baritono; Marco Celli Stein, flautista e Marco Colabucci, pianista. Durante la serata si potranno ascoltare brani lirici e brani per flauto e pianoforte alternati alla lettura di poesie di autori quali: Corrado Govoni che perse il figlio Aladino nell’eccidio, Salvatore Quasimodo, Giuseppe Ungaretti, Cesare Pavese. Verranno eseguiti due brani in prima assoluta mondiale composti da Marco Celli Stein: Se la mia Voce morirà dedicato a Nicola Ugo Stame e Pensieri di una Figlia dedicato a Rosetta Stame, figlia del tenore e Presidente dell’ANFIM (Associazione Nazionale Famiglie Italiane Martiri), di cui è prevista una testimonianza durante l’evento. L’iniziativa è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Dipartimento Attività Culturali e Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali in collaborazione con l’Associazione Musicale Internazionale. Coordinamento organizzativo Zètema Progetto Cultura.

(Nadia Loreti/com.unica 24 marzo 2017)

Share This: