I bianconeri per la decima volta ai quarti della Champions eliminano il Porto con un rigore (sacrosanto) di Dybala. L’ex squadra di mister Ranieri supera il Siviglia per 2-0.

Minimo sforzo, per una Juve sprecona, e massimo risultato. E i bianconeri sono ai quarti di finale di Champions League. Per entrare nelle prime otto squadre d’Europa, i bianconeri hanno battuto 1-0 il Porto allo Juventus Stadium bissando il successo dell’andata. Decisivo il rigore realizzato da Dybala al 41′ dopo un fallo di mano sulla linea di porta costato il cartellino rosso a Maxi Pereira. Nella ripresa i ritmi si abbassano e l’unica occasione capitata ai lusitani è divorata da Soares al 50′.

Continua la favola europea del Leicester, che batte per 2-0 il Siviglia con i goal di Morgan ed Albrighton. N’Zonzi fallisce il rigore che avrebbe portato le due squadre a giocarsi la qualificazione ai supplementari. Espulso Nasri. L’esonero di Ranieri ha fatto bene al Leicester. Dopo due vittorie consecutive in Premier League (Liverpool e Hull City), le Foxes raggiungono anche lo storico traguardo dei quarti di finale di Champions rimontando il risultato dell’andata (2-1.) Ora i giovanotti di Shakespeare devono attendere il sorteggio in programma venerdì alle ore 12 per conoscere i prossimi avversari: al momento in lista ci sono Real Madrid, Borussia Dortmund, Juventus, Bayern Monaco e Barcellona.

(Francesco Buono/com.unica, 14 marzo 2017)

Share This: