L’Atalanta di Gasperini ferma la corsa del Napoli (doppietta di Caldara). Due reti nel secondo tempo per i bianconeri contro l’Empoli. Oggi Inter-Roma, Lazio-Udinese e Fiorentina-Torino.

Dopo gli anticipi di venerdì sera Brescia-Cittadella (4-1) e Benevento-Bari (3-4), oggi pomeriggio e per la 27esima di serie B, il Frosinone ha battuto 1-0 il Verona ed è primo in classifica con 51 punti, seguito a 48 dalla Spal che ha fatta sua la gara con il Perugia (2-0). Il big match del Matusa è stato deciso da un rigore piuttosto dubbio trasformato da Daniel Ciofani, ma a preoccupare è stata l’anemia offensiva degli scaligeri, incapaci per buona parte del match di impensierire Bardi e di creare situazioni pericolose. È bastatao un calcio di rigore al quarto d’ora, ma la squadra di Marino ha avuto più occasioni per arrotondare il punteggio e blindare la vittoria. Successo fondamentale nella lotta promozione con la serie A sempre più vicina.

Crolla il Napoli al San Paolo in questa prima gara di anticipo della serie A e dice ciao alla rincorsa dei bianconeri di mister Allegri. Una doppietta del difensore Caldara (giá acquistato dalla Juventus) permette all’Atalanta di Gasperini di espugnare il campo degli azzurri. I Nerazzurri che sullo 0-1 erano rimasti in 10 per l’espulsione di Kessié, hanno trovato addirittura il raddoppio. Ora il terzo posto dista solo 3 punti. Vittoria da grande squadra. Ma ad ottenerla non è chi nelle prossime settimane si giocherà il suo destino in semifinale di Coppa Italia contro la Juventus, in campionato contro la Roma e negli ottavi di Champions League contro il Real Madrid. A trionfare è stata la sorpresa più bella di questo campionato. L’Atalanta di Gasperini non va più considerata un “miracolo. Non occupa il quarto posto in classifica per caso. La Dea è una realtà bella, completa e finita, che grazie all’organizzazione e ai suoi giovani sta vivendo uno dei periodi più positivi della sua storia. Il gioco di Sarri stasera non si è visto, come non si sono visti i soliti splendidi solisti del Napoli. Al contrario si è potuta apprezzare, vestita di nerazzurro, una squadra affamata, sicura, preparata e concentrata. L’Atalanta ha vinto con merito e ora va considerata in piena lotta per i posti che regalano l’accesso alla prossima Champions League.

Nel secondo anticipo della 26esima giornata di campionato la Juventus di Max Allegri ha piegato l’Empoli in casa (2-0) grazie a un’autorete del portiere Skorupski (colpo di testa di Mandzukic, parata di Skorupski: il pallone colpisce la traversa, rimbalza di nuovo sul portiere e finisce in porta) e a un gol diAlex Sandro. Così i bianconeri si sono confermati primi in classifica con un vantaggio di 10 punti rispetto alla Roma, seconda e impegnata domani sera in trasferta contro l’Inter.

(Francesco Buono/com.unica, 25 febbraio 2017)

Share This: