[ACCADDE OGGI]

Chi crede che Robinson Crusoe  sia unicamente l’avventuroso e popolare personaggio di fantasia creato da Daniel Defoe nel capofila dei romanzi d’avventura Le avventure di Robinson Crusoe,  si sbaglia. Robinson Crusoe è realmente esistito.

Era scozzese, era un “pirata”, di quelli che fecero grande l’Inghilterra sui mari,  e si chiamava Alexander Selkirk e realmente visse per quattro anni e quattro mesi su un’isola deserta dell’arcipelago Juan Fernández al largo  della costa cilena. Fu liberato da una vita di stenti e privazioni, ma soprattutto di inimmaginabile solitudine, il 2 febbraio 1709 da una nave corsara sulla quale era imbarcato il famoso pirata e esploratore William Dampier. Oggi l’isola sulla quale visse la sua avventura Selkirk porta il suo nome e un’altra dello stesso arcipelago è titolata a Robinson Crusoè quasi a significare che spesso la realtà  incontra la fantasia.

L’incredibile avventura di questo corsaro che fu abbandonato su quell’isola deserta dall’equipaggio della sua nave stanco di avere a bordo una persona scorbutica e irrequieta, fu raccontata da un giornalista che descrisse i particolari della vita del pirata sull’isola: una continua lotta contro le bestie selvagge, la fatica per procurarsi il cibo, gli sforzi per ripararsi dalle piogge continue e dal freddo della notte, il tentativo riuscitogli di addomesticare le capre che gli fornirono il latte e la lana, la tenace volontà  di assoggettare la natura rigogliosa per crearsi una dimora, la disperazione di una solitudine che lo inchiodava ad un terribile stato depressivo. Con quasi certa probabilità è lui il Robinson Crusoè di Daniel Defoe ed è  sempre lui il Tom Hanks del film Cast Away.

(Franco Seccia/com.unica, 2 febbraio 2017)

Share This: