Sabato 25 giugno, per l’inizio della XXVII edizione del Festival FiuggiPlateaEuropa, si riuniranno nel centro storico di Fiuggi i “Poeti dell’Aleph” impegnati in un reading show di letture dedicate al poeta siciliano Lucio Piccolo. Partecipano Giulia Perroni, Luigi Celi, Marco Isone, Sara Febraro, Giovanna Gargano, Emanuela Celi e l’attore Pino Celsi.

Lucio Piccolo è nato a Palermo il 27 ottobre 1903 (morì a Capo-d’Orlando [Messina] nel 1969). Aristocratico (barone di Calanovella), cugino di Giovanni Tomasi di Lampedusa, condusse una vita appartata nella sua villa di Capo- d’Orlando; fu musicista, studioso di filosofia, matematico, conoscitore di poesia antica e moderna nei testi originali.

Solo in età matura pubblicò i Canti barocchi e altre liriche (1956) con prefazione di Eugenio Montale e editi da Mondadori. Montale ricorda nella prefazione come fu invogliato a leggere le poesie di Piccolo, tra i tanti manoscritti che riceveva giornalmente, quando l’autore gli inviò un libriccino intitolato ‘9 liriche’ stampato in una veste tipografica vecchia e poco leggibile: il pacchetto gli era arrivato con affrancatura insufficiente per cui dovette pagare la tassa e per appurare se il libriccino valesse le 180 lire di tassa fu invogliato a leggerlo; in seguito l’incontro con il personaggio-Piccolo, eccentrico rispetto alla tipologia degli intellettuali del tempo.

I ‘Canti barocchi’ furono poi ristampati nel successivo ‘Gioco a nascondere’ (1960). ‘Un’altra raccolta’, Plumelia (1967). Nel 1993 una seconda raccolta postuma di inediti è stata pubblicata con il titolo Il raggio verde e altre poesie inedite a cura di Giovanna Musolino, edita da Vanni 24 giugno 2016).

(Giovanna Napolitano/com.unica 24 giugno 2016)

Share This: