Nel 2016 è quella di Chia, nel comune di Domus de Maria (in provincia di Cagliari) la spiaggia più bella e che fa registrare le migliori performance in sostenibilità e tutela ambientale in Italia secondo “Il mare più bello, la nuova Guida blu, il meglio del mare e dei laghi in Italia”, l’annuale almanacco edito da Legambiente e Touring Club, presentato oggi a Roma. 

Al secondo posto si piazza la spiaggia di Pollica (la perla del Cilento) in provincia di Salerno e al terzo quella di Castiglione della Pescaia in provincia di Grosseto. La Sardegna fa la parte del leone in questa guida con con ben cinque località nelle prime posizioni della classifica (Posada, Bosa, Baunei e la new entry Santa Teresa di Gallura). Subito dopo spicca la Puglia, con quattro località: nell’ordine Otranto (Lecce), Polignano a Mare (Bari), Melendugno (Lecce) e Castro (Lecce).

Rossella Muroni, presidente nazionale di Legambiente –, ha spiegato le finalità della pubblicazione, che raccoglie 35 tra le più belle zone balneari del nostro Paese: dalle perle ammirate in tutto il mondo come le Cinque Terre o la Penisola sorrentina, ai paradisi naturali come la Costa cilentana; dai luoghi densi di storia e tradizioni, come Maremma e Salento, alle oasi di biodiversità custodita nelle più belle località lacustri. “Oltre alla qualità delle acque di balneazione e del paesaggio naturale, questi luoghi possono vantare un’offerta turistica “verde” fatta di escursionismo, climbing, bird watching e di tante attività slow, con una ospitalità curata e sempre più mirata alla qualità. Scelte che hanno dato a queste località la possibilità non solo di soffrire meno della crisi, ma di essere sempre più competitive e di posizionarsi positivamente in una settore trainante dell’economia del Paese”.

(com.unica, 10 giugno 2016)

Share This: