Con la vittoria contro il Milan nel match-clou della serata, la Juventus mette una seria ipoteca sulla conquista del quinto scudetto consecutivo. Eppure per i bianconeri la gara di San Siro non sembrava iniziata sotto i migliori auspici. Il Milan infatti, sin dai primi minuti dava l’impressione di essere una squadra trasformata rispetto alle ultime esibizioni: schierato con il classico 4-4-2 ha mostrato un centrocampo ben organizzato e grintoso in grado di arginare sul nascere la spinta dei bianconeri e di ripartire in velocità con buone trame offensive. Così, dopo aver sfiorato il gol con una punizione del redivivo Balotelli (schierato come seconda punta a fianco di Bacca) andava in vantaggio al 18′ grazie a un colpo di testa di Alex su azione di calcio d’angolo. Pronta la risposta degli ospiti che trovano il pareggio al primo errore difensivo della squadra di Mihajlovic: Romagnoli interviene a vuoto su un rilancio di Buffon e spiana la strada a Mandzukic che insacca da pochi passi. Nella ripresa sarà un gol di Pogba a chiudere i giochi e regalare i 3 punti ad Allegri. Il Milan avrebbe meritato senz’altro almeno il pareggio, non a caso Buffon è stato il migliore in campo, salvando la propria porta con autentiche prodezze in almeno due occasioni.

Nella prima gara del pomeriggio l’Inter si è imposta al Matusa di Frosinone grazie a un bel colpo di testa al 74′ di Mauro Icardi su perfetto cross di Perisic. La squadra di Mancini conquista i tre punti con molta sofferenza e i padroni di casa hanno moltissimo da recriminare. Sono infatti ben tre i pali colpiti dal Frosinone con Paganini, Pavlovic e Ciofani. Nel finale la squadra di Stellone rimane in dieci per l’espulsione di Blanchard per doppio giallo.

Nelle sfide delle 18 il Chievo ha la meglio sul Carpi grazie a un gol del sempre verde Sergio Pellissier. È la terza vittoria consecutiva per gli uomini di Maran, che si portano all’ottava posizione in classifica. Il Carpi rimane sempre in zona retrocessione e manca l’occasione di staccare il Frosinone, sconfitto dall’Inter.

Prosegue infine il buon momento del Genoa che vince a sorpresa sul campo di Reggio Emilia contro il Sassuolo. Di Dzemaili il gol della vittoria su azione di contropiede. Il Sassuolo spreca così un’ottima opportunità per scavalcare il Milan al terzo posto. Il Sassuolo ha attaccato per quasi tutti i 90 minuti sfiorando il gol in numerose occasioni, molte delle quali neutralizzate dall’ottimo numero uno ospite Perin, in giornata di grazia.

(com.unica, 9 aprile 2016)

Share This: