Settima vittoria consecutiva per i giallorossi in una sfida che valeva il terzo posto e forse qualcosa di più. Con il netto 4-1 contro la Fiorentina la Roma non solo stacca i viola di tre punti ma si porta a meno due dal Napoli, impegnato domani in casa contro il Chievo, e a meno cinque dalla capolista Juventus, che se la vedrà con l’Atalanta a Bergamo.

Spalletti decide di tenere Dzeko in panchina e di schierare l’attacco “leggero” con Perotti falso nove e le due ali Salah e El Shaarawy. Una scelta che verrà premiata dal campo: i tre attaccanti infatti saranno i protagonisti di tutti e 4 gol della squadra giallorossa e di altre belle azioni in velocità che hanno messo in crisi la difesa viola, a cui non venivano dati punti di riferimento.

La gara si sblocca al 22′: Pjanic apre in verticale per Salah che scatta velocissimo al limite del fuorigioco e serve al centro El Shaarawy che segna da pochi passi al volo. Il raddoppio arriva dopo soli tre minuti con Salah che calcia di sinistro da limite e trova la sfortunata deviazione di Astori che spiazza Tatarusanu. La Roma continua il suo show e dopo altre due occasioni fallite (tra cui un palo di Perotti) trova il gol del 3-0: questa volta è El Shaarawy a scattare in velocità sulla sinistra e servire di esterno l’accorrente Perotti, che stavolta non sbaglia. Quindi negli ultimi secondi del recupero Ilicic accorcia su rigore concesso per atterramento di Tello ad opera di Digne.

Nella ripresa ci si aspetta la reazione dei viola che però non arriva. La squadra di Sousa è irriconoscibile rispetto alla precedente partita contro il Napoli e oltretutto è penalizzata dagli infortuni di Boja Valero e di Vecino, costretti ad uscire anzitempo, sostituiti da Tello e da Badelj. Il copione non cambia e la Roma costruisce ancora occasioni da gol in serie con belle trame fatte di possesso palla, pressing molto alto, scambi rapidissimi e verticalizzazioni improvvise. In una di queste trova il quarto gol con cui chiude la partita, grazie ancora a Salah. Nel quarto d’ora finale spazio anche per Totti, che trova il palo allo scadere con una bella punizione dal limite a giro.

Roma (4-3-2-1): Szczesny s.v.; Florenzi 7, Manolas 6.5, Rudiger 6.5, Digne 6; Nainggolan 7, Pjanic 7, Keita 7; Salah 7.5, El Shaarawy 7.5; Perotti 7. A disposizione: De Sanctis, Zukanovic, Castan, Emerson, Strootman, Maicon, Dzeko s.v., Vainqueur 6, Torosidis, Iago Falque, Ucan, Totti s.v. Allenatore: Spalletti

Fiorentina (4-2-3-1): Tatarusanu 6; Roncaglia 5, Rodriguez 5.5, Astori 5, Alonso 6; Vecino 6, Tino Costa 5; Bernardeschi 5, Borja Valero 6, Ilicic 5.5; Kalinic 5.5. A disposizione: Lezzerini, Tomovic, Pasqual, Badelj 5.5, Kone, Satalino, Blaszczykowski, Tello 6, Mati Fernandez s.v., Babacar. Allenatore: Sousa.

Arbitro: IRRATI

(Sebastiano Catte/com.unica, 4 marzo 2016)

Share This: