In campo repubblicano il magnate newyorkese trionfa anche in South Carolina, imponendosi con il 32,8% davanti ai rivali Marco Rubio e Ted Cruz quasi alla pari (rispettivamente con il 22,4% e il 22,1%).

La polemica con il papa forse lo ha persino avvantaggiato, tenendo conto che la South Carolina è uno Stato in cui hanno un peso notevole i fondamentalisti protestanti (evangelici) che vedono l’attuale pontefice come il fumo negli occhi. Nel corso dei festeggiamenti per la vittoria Trump, particolarmente su di giri, oltre alle solite provocazioni, è ritornato sul tema dello scontro, calcando ancora di più la mano: “Il muro ci sarà e sarà il Messico a pagare per costruirlo” – ha detto. Tra i suoi avversari sarà molto probabilmente il giovane di origine cubana Rubio, secondo gran parte degli osservatori, a beneficiare del ritiro annunciato di Jeff Bush, grazie anche al sostegno dei maggiori finanziatori del Grand Old Party (a cominciare dai ricchissimi fratelli Koch).

Nello stesso giorno sono arrivati anche i risultati delle primarie democratiche nel Nevada, dove è stata Hillary Clinton a vincere con il 52% dei voti, contro il 47,5% del suo rivale Bernie Sanders. Una vittoria annunciata, anche se in misura decisamente ridotta rispetto alle attese della vigilia, tenendo conto che fino a pochi giorni fa il distacco tra i due appariva abissale. Il senatore del Vermont ha riconosciuto lealmente la vittoria di Hillary e ha sottolineato: “Lasciamo il Nevada con un bottino di delegati quasi uguale a Clinton. Voglio essere chiaro: questo Stato sembrava fatto su misura per la sua campagna: all’inizio lei partì con un vantaggio su di me di 40 punti. Ma oggi abbiamo mandato un messaggio che colpisce l’establishment politico e finanziario: siamo competitivi ovunque”.

La prossima sfida sarà nella South Carolina, dove anche qui l’ex segretario di Stato viene data in vantaggio dai sondaggi, anche se Sanders farà appello al voto dei giovani afro-americani, che sembrano particolarmente interessati ai suoi discorsi contro le disuguaglianze.

Share This: