Napoli e Juve avanti tutta anche se con un po’ d’affanno contro Carpi e Frosinone. Decide Higuain al 24’ st, su calcio di rigore. Vittoria faticosa, trovata col Carpi in dieci per l’ingiusta espulsione di Bianco all’11’st. La Juventus resta a meno due, e fra sei giorni la Grande Sfida allo Stadium. Per Higuain il gol numero 24 in 24 partite. Per il Napoli, l’ottava vittoria consecutiva, primato nella storia del club, una più del mitico Napoli di Maradona 1987-‘88.

La Juventus si impone per 2-0 in casa del Frosinone e trova la 14ª vittoria consecutiva in Serie A. I bianconeri, che rafforzano il secondo posto a quota (-2 dal Napoli), portano a casa i 3 punti grazie alle reti di Cuadrado e Dybala. Per il colombiano si tratta del gol numero 26 in Serie A, il 3° in questa stagione.  

Dietro le due candidate allo scudetto frenano un po’ tutti. Partita spettacolare a Verona con l’Inter che impatta sul 3-3 e perde l’occasione di sorpassare la Fiorentina al terzo posto. I nerazzurri partono forte e all’8’ trovano il vantaggio con Murillo, ma poi subiscono la reazione dei gialloblù. Tra il 12’ e il 16’’sono Helander e Pisano a battere Handanovic. Nelle ripresa il 3-1 gialloblù con Ionita, ma la formazione di Delneri si fa rimontare dalle reti di Icardi e Perisic.  I due anticipi della 24esima giornata di serie A, sono finiti entrambi con lo stesso esito. Al Dall’Ara Bologna-Fiorentina è finita 1-1. A seguire, al Ferraris Genoa-Lazio è terminata 0-0.  Finisce con un pari anche Milan-Udinese 1-1: la rimonta rossonera fermata dalla traversa di Bertolacci, bravo Donnarumma. I friulani si portano in vantaggio con l’ex Armero, Niang firma il pareggio su assist del solito Bacca. La squadra di Mihajlovic costruisce molto ma non concretizza.

Il Torino perde per  2-1 con il Chievo in casa.  Apre Benassi, pari sfortunato con autogol di Bruno Peres. Nella ripresa Avelar stende Castro, rigore decisivo di Birsa. Immobile, Benassi e Bruno sbagliano le occasioni. Il pubblico granata  contesta il tecnico. Pareggio pieno d’emozioni a Reggio Emilia, dove Sassuolo e Palermo chiudono sul 2-2 un match che rimane in bilico fino alla fine. Vazquez sblocca la partita al 10’, Defrel infila l’1-1 prima del riposo (45’). Nella ripresa la squadra di Di Francesco trova il momentaneo 2-1 grazie al colpo di testa di Missiroli (50’), ma pochi secondi dopo arriva la rete di Djurdjevic (53’). I rosanero chiudono in 10 uomini per l’espulsione di Lazaar (75’). Nel primo posticipo di oggi Atalanta ed Empoli non vanno oltre lo 0-0. Per i bergamaschi, che non vincono dal 6 dicembre (3-0 al Palermo), è solo il quarto punto nelle ultime nove giornate. Nel primo tempo occasioni per Gomez, Pinilla e Kurtic, mentre i toscani si fanno pericolosissimi a inizio della ripresa con un palo di Saponara. La salvezza per la squadra di Giampaolo è ormai in cassaforte.

L’incontro serale all’Olimpico vede la Roma vittoriosa per 2-1 su una bella Sampdoria. Partita sbloccata alla fine del primo tempo da Florenzi, poi a segno poi Perotti. Blucerchiati a segno con Fernando. Terza vittoria di fila per Spalletti e Montella sfortunato: Szczesny nega il pari a Cassano, in campo nel finale e Cassani centra la traversa all’ultimo di recupero. Giallorossi a due punti dal terzo posto.

(com.unica, 7 febbraio 2016)

Share This: