L’ucraina Victoria Yankovska, moglie di Gaetano Santomenna, proprietario italo-libanese del bar Cappuccino a Ouagadougou, in Burkina Faso, il loro figlio Misha di nove anni e la sorella di lei, Jana, sono tra le vittime dell’attentato compiuto dal commando armato di Al Qaeda contro un hotel di lusso e un ristorante per stranieri. A confermarlo nelle scorse ore la Farnesina. Il bilancio del terribile attentato jihadista parla di 29 persone trucidate e oltre trenta ferite. 

(com.unica, 18 gennaio 2016)

Share This: