Con un emendamento alla legge di Stabilità il governo ha stanziato tre milioni di euro per la realizzazione del Museo della Shoah di Roma. A luglio, scrive il Corriere della Sera nelle sue pagine romane, è prevista la posa della prima pietra. “È un momento importante, – dichiara al quotidiano di via Solferino Luca Zevi, architetto responsabile del progetto museale – si conclude un ciclo amministrativo molto complesso, e adesso finalmente non solo la città ma l’Italia potrà avere il Museo”. I prossimi passi, riporta ancora il Corriere, sono già stati decisi: tutte le procedure sono state espletate, compresa l’aggiudicazione definitiva, quindi adesso il Campidoglio dovrà firmare il contratto con l’impresa aggiudicatrice e, presumibilmente nella prossima estate, a Villa Torlonia (luogo in cui sorgerà il museo), dovrebbero iniziare i lavori.

(com.unica, 24 dicembre 2015)

Share This: